Ricerca

» Invia una lettera

Ma chi vogliono prendere in giro?

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle
Caricando...Caricando...

2 aprile 2007

Signor direttore,
vorrei far presente al signor Luciano Mazzone, che vuol difendere la verginità della Lega di Gallarate, che non sono stati gli assessori leghisti a dimettersi perchè scandalizzati per la gestione urbanistica e commerciale della Giunta di cui facevano parte.
E’ stato il sindaco a ritirare le loro deleghe, stanco del facile giochetto di chi sta nella maggioranza, la critica a parole e gode i benefici del potere.
Se fosse stato per la Lega, sarebbero ancora lì a prendere lo stipendio.
Se la Lega aveva qualche cosa da dire rispetto alle scelte della Giunta (e ne avrebbe avute tante da dire!) doveva fare delle denunce circostanziate a tempo debito e passare all’opposizione.
Troppo facile adesso, dopo che le è stato sottratto l’osso, fare finta di non essere stata compartecipe di quella politica che ha rapinato il nostro territorio.
Loro sono responsabili esattamente come Forza Italia e Alleanza Nazionale e ne risponderanno agli elettori come loro.
Vogliono almeno essere un po’ coerenti, dopo essere stati messi alla porta a Gallarate?
Si dimettano in provincia dove sono a braccetto esattamente con gli stessi alleati.
Ma la forza d’attrazione della “cadrega” (a Varese come a Milano e a Roma) è troppo forte per questa Lega che fa rimpiangere perfino la partitocrazia della prima repubblica.
Quando, almeno, c’era un po’ di coerenza.

Antonio Rubino - Gallarate

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.