Ricerca

» Invia una lettera

Ma davvero Israele vuole la pace?

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle
Loading...

15 gennaio 2009

Caro direttore,
ho letto l’interessante lettera di Rossano Belloni, interessante soprattutto perché riporta il punto di vista diretto di una cittadina israeliana. Senza alcun livore polemico, anche per non essere incasellato subito come “antisemita o antisraeliano per principio”, faccio un paio di osservazioni critiche alla lettera.
Ammiro e rispetto l’impegno e i sentimenti della signora Calò Livnè, ma mi chiedo quanto essi rappresentino il pensiero della popolazione israeliana, in stragrande maggioranza favorevole alla guerra, in larga maggioranza favorevole ad un proseguimento della guerra anche ora (vedi sondaggi rilevati sabato scorso). E poi quella foto, comparsa su alcuni quotidiani: cittadini israeliani in prima fila che si godevano lo spettacolo dei bombardamenti seduti sulle sdraio e con il videofonino in mano. Si può dire che forse, forse non tutto il popolo israeliano è così desideroso di arrivare a convivere pacificamente con i palestinesi? O si è rassegnata all’idea di tenere imprigionati e controllati palestinesi? Quanto è ancora valida l’ipotesi “due popoli, due stati”?
L’altra considerazione a proposito di Hamas che si fa scudo sistematicamente di civili. Può essere vero, anche se, vista la densità abitativa e vista la scelta obbligata di ricorrere alla guerriglia, mi viene qualche dubbio sul fatto che la scelta sia sistematica. Ma non è questo il punto: il punto è che le vittime civili non stanno indebolendo Hamas come ci si aspetterebbe da una popolazione costretta a essere usata come scudo umano. Al contrario sta rafforzando l’idea che sia impossibile convivere con uno Stato che da anni li tiene nella fame grazie all’embargo e che ora li bombarda. Tant’è vero che oggi a fianco degli (odiosi) militanti islamici combattono anche gli uomini della laica e concorrente Fatah, che pure in Cisgiordania è muta e quieta.
Alla fine di questa guerra, ci saranno due popolazioni che si odieranno ancora di più. E non so davvero come si possa pensare che da questa azione militare nasca la pace.

Eleuterio

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.