Ricerca

» Invia una lettera

Ma il pronto soccoroso deve essere usato solo in caso di estrema urgenza

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle
Loading...

27 aprile 2007

Ho letto con interesse il vostro articolo in prima pagina di oggi riguardante il pronto soccorso di Varese e tra le lettere al direttore ho trovato anche quella di un operatore o medico che lavora proprio al pronto
soccorso.
Io sono stata e spero di non esserlo mai più, un’utente di questo servizio.
O meglio, fino a circa 30 anni fa, al prontosoccorso di varese c’era una mitica figura che bene o male riusciva a mio parere a far funzionare discretamente questo importante elemento dell’ospedale e che mi aveva fatto promettere d’iscrivermi ad un corso di pronto soccorso appena avessi compiuto i 18 anni. Cosa che ho fatto con piacere e che mi è stata di grande aiuto a tal punto che oggi ricorro al medico solo in casi di estrema necessità (1 volta all’anno per il certificato di sana e robusta costituzione fisica visto che pratico attività sportiva in modo intensivo e poco più solo se necesario poche volte durante l’anno).
Il pronto soccorso è riservato all’estrema urgenza e se potessi eviterei anche quella, visto che ho assistito a scene veramente incresciose, ricordo quella notte passata al P.S quando accompagnando a forza mio marito vittima di un incidente stradale (pretendeva di farsi passare il fatto di non riuscire più a stare seduto senza ricorrere a questo servizio), era in attesa da ore una bambina con una ferita di circa 30 cm su di un braccio accompagnata da madre e padre che nel tentativo di tranquillizzare la bambina visibilmente spaventata, premevano sulla ferita con ghiaccio e garze. Ma vi pare possibile!! o l’ultima dello scorso anno, quando accompagnavo mio figlio caduto dalla bike dopo essere stato urtanto dallo specchietto di un’auto che lo sorpassava: non c’era in tutto il pronto soccorso ghiaccio e disinfettante? – però lo hanno soccorso subito!
Ed infine quando mio marito con un amo conficcato in mezzo alla fronte, reduce dall’esperienza della notte al ps, pretendeva che di domenica lo accompagnassi dal VETERINARIO perchè lì i pazienti sono trattati meglio.
Non mi sembra che questi esempi possano essere vanto di perfetta efficenza e certamente fino a che chi è preposto alla direzione non si prende le proprie responsabilità e agisce in tal senso beh, direi che non c’è nulla da fare.
Spero che questa situazione si risolva al più presto perchè se le persone arrivano a tanto evidentemente sia fuori che dentro al pronto soccorso c’è qualcosa che non funziona non vi pare?

Mantica Clelia

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.