Ricerca

» Invia una lettera

Ma Israele usa il fosforo?

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle
Loading...

14 gennaio 2009

Egregio Direttore,

raramente mi e’ capitato di sentirmi cosi’ incazzato per il tipo di mondo in cui viviamo. Un mondo dove pare che , oltre all’oramai obsoleto e superfluo diritto internazionale (vedasi il livello di rispetto per le varie risoluzioni ONU, etc..) , I diritti elementari ed assoluti di umana decenza vengono impunenente cancellati in none di qualsivoglia ragione inventata.
Mi chiedo se davvero Israele usa il fosforo, non quello bianco nelle bombe che oramai anche i vari difensori della causa dello stato di Israele non possono sognarsi di negare, bensi’ quello “normale”, quello che per intenderci ci hanno insegnato da piccoli come utile per il cervello ed il suo utilizzo.
Mi chiedo infatti chi, disponendo di un cervello “normale”, possa pensare di vivere un giorno anche lontano in pace con dei “vicini” su cui si e’ esercitato lo sport del tiro a segno per decenni.
La mia incazzatura ebbe origine, giuro non per questioni politiche, ma bensi’ per puro senso della proporzione e della giustizia, quando mi tocco’ di vedere dei giovanotti in divisa (chissa’ perche’ proprio loro…) prendere di mira con fucili da guerra bambini che tiravano pietre. Ovvero, le pietre fanno sicuramente male, ma facendo la conta banale dei morti, non mi risulta che di militari israeliani ne siano morti molti a causa di sassate, mentre mi risulta di centinaia di bambini (I vari simpatizzanti di Israele possono andare ai giornali dell’epoca ) che morirono a causa delle pallottole “di gomma” sparate come al tiro a segno.
Bene, io ho detto e ripeto che Hamas e’ una compagnia di pazzi fanatici, ma credo di capire da dove vengano e prevedo per loro un brillante futuro.
Lo stesso brillante futuro che non riesco a vedere per lo stato del non fosforo.
Saluti

Franco

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.