Ricerca

» Invia una lettera

Ma quali tagli ai servizi? Riducete la burocrazia!

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle
Loading...

17 settembre 2011

Egr. direttore,
c’è una frase ricorrente che mi infastidisce: “dovremo ridurre i servizi ai cittadini”.
La pronunciano gli amministratori locali con aria contrita e vago sentore di minaccia. Sono andato a dare un’occhiata ai bilanci e, come prevedibile, ho visto che la voce di spesa maggiore è sempre la spesa corrente, ovvero ciò che gli enti locali spendono per esistere. Gli enti locali non esistono per grazia di Dio o per la gloria di chissà chi, ma per rendere servizi ai cittadini. Se non lo fanno non hanno ragione di essere. Se riducono i servizi, vanno ridimensionati e ridotti in proporzione a quel poco che ci possono dare. Al posto di progettare riduzioni di servizi, aumenti di tariffe, accise, addizionali, e nuovi balzelli, le cosiddette “autorità” dovrebbero incominciare a pensare a ridurre la burocrazia, far dimagrire l’organico, tagliare le spese non indispensabili e quant’altro non serve a noi cittadini. Credo proprio che sia utile ricordare ai nostri amministratori che sono loro ad essere al nostro servizio e non il contrario. Dovremmo essere in tanti a ricordarglielo, indipendentemente da come sono o siamo colorati. Con i miei migliori saluti.

Alberto Gelosia

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.