Ricerca

» Invia una lettera

Malavita in Lombardia, il problema non è risolto

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle
Loading...

8 novembre 2012

Egregio Direttore,
con l’arresto dell’assessore regionale Zambetti lo scorso mese di ottobre, ciò che qualcuno sospettava è diventata una certezza: la mafia, nello specifico la ‘ndrangheta, ha il potere di controllare i voti in Regione Lombardia.
E’ un fatto inquietante e di una gravità indefinibile: che si tratti di 4 mila voti come nel caso specifico, o anche di un solo voto non liberamente espresso dagli elettori, il risultato è che le elezioni sono falsate, le persone oneste e con uno spirito democratico non possono accettarle come elezioni regolari.
Eppure, sembra che con l’arresto dell’assessore il problema sia risolto. A parte l’inchiesta della magistratura, nessuno si preoccupa dal punto di vista politico di fare uno studio per approfondire la reale portata dell’infiltrazione mafiosa nelle istituzioni del nord e di prendere provvedimenti per le prossime elezioni ….
Cordiali saluti.

Daniele Boldrini

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.