Ricerca

» Invia una lettera

Malgestione alle Nord

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle
Caricando...Caricando...

27 aprile 2009

Carissimi amici di VareseNews,
volevo portarVi all’attenzione dei disagi di molti pendolari delle FerrovieNord, da tempo parte di "Trenitalia".
Sintetizzando cito le questioni più seccanti, quali i ritardi continui, i mancati avvisi delle soppressioni, l’ammucchiamento selvaggio nelle ore di punta con aumento dei rischi, il dramma delle nuove tessere abbonamento (probabilmente fatte di vetro), fragilissime e smagnetizzabili con uno starnuto, la superbia e la maleducazione di alcuni dipendenti alle biglietterie, (materiale da mandare a striscia la notizia, e far vedere a tutti come trattano bene le donne, i ragazzi, gli anziani, e come spesso si dimenticano di dare il resto ).
Fortunatamente esistono anche persone corrette e oneste, gentili e cortesi, disposte a dare consigli, sanno essere pazienti e tolleranti, è un peccato che pochi personaggi gli rovinino la reputazione non facendo il proprio dovere.
Spesso mi capita di vedere il passaggio a livello del mio paese dimenticato chiuso (meglio chiuso che aperto, ma potrebbe succedere anche il contrario?) code di auto che suonano, 3 treni passano nelle varie direzione e nessuno apre… 35 minuti di panico e le auto che fanno inversione di marcia … crediamo a guasti sistematici o al caffè del bar vicino? si chatta su facebook? si messaggia con l’amico?
Boh…. sappiamo solo che non ci si deve mai permettere di lamentarsi, andare a reclamare non si ottiene nulla!
Ho assistito a scene di maleducazione assurda, gente presa in giro oppure offesa solo perchè non sapeva cosa fare per rifare la tessera…. perchè chiedevano l’orario, inventarsi di nuove regole pur di mandare in panico il poveraccio di turno e poi ridersela alle spalle, senza neanche troppo ritegno nel farsi notare, insomma una vergogna.
Il contro di tutto questo stà nel fatto che l’azienda continua a chiudere le stazioni di piccola importanza, robotizzandole con delle biglietterie automatiche, le quali non sono in grado di dialogare con un’anziano (poveretto) che di tecnologia non ne capisce …. al massimo sale sul treno senza biglietto e si becca la multa, con principio d’infarto per l’incazzatura!!!
Insomma, dove stiamo andando a finire di questo passo? chi sorveglia l’andazzo e il disagio? è proprio vero che non contiamo piú nulla?
Scusate lo sfogo, vi ho scritto a nome di tutte quelle persone che non riescono a var valere i propri diritti, ed oltretutto vengono ripetutamente offese!

Ciao a tutti

F.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.