Ricerca

» Invia una lettera

Malpensa: disastroso “affare” di Governo e Lega

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle
Caricando...Caricando...

8 gennaio 2009

Caro direttore,

In otto mesi di Governo Lega e Destre hanno ordito il più grande malaffare che si ricordi in Italia.
I debiti scaricati sui contribuenti e i vantaggi dati ad una cordata di privati che comprano per vendere e che non è in grado di decollare.
Avevano detto di voler affossare il piano Prodi per salvare Malpensa.
Non era vero. Altro che interessi del Nord. I Formigoni, i Reguzzoni, i Bonomi hanno sacrificato Malpensa a favore dei centri di potere collegati al governo della Destra a Roma come a Milano.
Per Malpensa è un disastro. Si annunciano migliaia di posti di lavoro in pericolo, un declassamento complessivo, l’impoverimento delle attività connesse all’aeroporto.
Chi ha gonfiato le aspettative, chi ha operato in modo affaristico e speculativo sui lavoratori e sul territorio deve essere chiamato a risponderne. E invece c’è qualcuno ancora, nel PD, che gli crede.
I Comunisti Italiani sono con i lavoratori aeroportuali in lotta e indicano nella unità la forza del movimento: per far passare il loro disegno e gli interessi di alcuni, Lega e Governo, in piena confusione, faranno ancora il gioco delle tre carte, cercheranno di dividere lavoratori SEA da quelli delle cooperative e dai precari, cercheranno di utilizzare il micidiale sistema di deregolamentazione che è stato messo in piedi all’Aeroporto.
L’unità e la lotta sono essenziali per la difesa del posto del lavoro e dei diritti; ancora una volta spetta ai lavoratori difendere gli interessi generali del nostro paese e del territorio e porre lo sviluppo di Malpensa in relazione al territorio e come questione nazionale.

Partito dei Comunisti Italiani, Federazione di Varese

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.