Ricerca

» Invia una lettera

Malpensa e il labiritno, servirebbe più trasparenza

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle
Loading...

19 gennaio 2010

Buongiorno,
 
probabilmente una risposta più completa della Sea (http://www3.varesenews.it/gallarate_malpensa/articolo.php?id=161600) sarebbe stata questa: “i finanziamenti alle compagnie low cost sono più onerosi di quanto non si pensi. Le società di gestione aeroportuale che ospitano easyJet, Rianair ecc. vedono abbassarsi drasticamente i propri ricavi tradizionali. Per far quadrare i bilanci devono allora puntare sulle entrate “non avio”, come quelle date dai negozi. Per questo a Malpensa come nei principali aeroporti europei, Amsterdam e Barcellona su tutti, si creano questi walk through. I passeggeri li considerino come una tassa in più da pagare per volare a poco prezzo”. Credo che non lo possano dire perché gli accordi con le compagnie low cost sono per contratto riservati. Un po’ di trasparenza, visto che si tratta di soldi pubblici, andrebbe invece pretesa.
 
Cordiali saluti,
Fabrizio Patti, Retail & Food

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.