Ricerca

» Invia una lettera

Mamma rai, gli sprechi e l’aumento del Canone

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle
Loading...

26 gennaio 2009

Egregio Direttore,
un’altra “istituzione” statale paragonabile all’Alitalia, è la RAI radiotelevisione italiana, per molti mamma Rai.
La recessione Globale non scalfisce minimamente i programmi della televisione di stato.
Praticamente essa, se ne fa un baffo, invece di ridurre il compenso a personaggi, comparse e conduttori televisivi che rimpallano tra una rete e l’altra, la RAI ha chiesto ed ottenuto di aumentare la tassa di possesso del Televisore che loro si ostinano a chiamare “canone di abbonamento”.
Per il festival di Sanremo si poteva essere più parsimoniosi e diminuire i compensi di presentatori, vallette e ospiti.
Io credo che un grande numero di persone sia capace di dire titolo della canzone e nome del cantante, almeno per me non sarebbe un problema.Grazie dell’attenzione.

Felice Ferrazza - Gallarate

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.