Ricerca

» Invia una lettera

Mi denunciate? Sarò solo il secondo

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle
Caricando...Caricando...

2 novembre 2008

Cara Varesenews,

non avevo letto fino a questa sera dell’accusa di “istigazione a delinquere” rivoltami dal signor Stefano di Induno Olona. Non sapendo bene chi sia, perché non si firma, non sono in grado di replicare toccando i giusti punti, certo lo rassicuro sul fatto che non c’è alcun bisogno di mettermi “in condizioni di non nuocere”, perché lo sono già, essendo io essenzialmente un lavoratore “a progetto” che non arriva a fine mese, a differenza degli squadristi che il signor Stefano difende e dei loro accoliti.

Mi volete denunciare, ma quelli che invece di “istigare alla ribellione”, perché questo io faccio, delinquono insozzando le strade ed i muri della nostra terra, quelli insultano la nostra bandiera, il nostro inno nazionale, che attentano alla costituzione italiana, quelli che sono in grado di trovare sponsor privati i quali – senza nulla chiedere ed ottenere in cambio – finanziano l’ “arte” autocelebrativa dei dirigenti leghisti, quelli che dicono che mancano i soldi e si ispirano a Robin Hood, ma hanno patrimoni personali che si misurano in miliardi di euro, quelli no, quelli non delinquono.

Se mi volete denunciare sarò solo il secondo; è già successo infatti ad Eros Barone di essere ingiustamente denunciato per diffamazione su questa rubrica, ma non ci fermerete; non bastano le denunce sulla basa della legge che vi garba – perché tutta non vi conviene usarla -, ci dovete sparare in testa o tagliarci le mani, altrimenti continueremo a scrivere.
Molti sono morti per la libertà e la democrazia in questo paese, che non sono la libertà di farsi i cazzi propri, né la democrazia che si fonda sulla demagogia, bensì la libertà e la democrazia che hanno per obiettivo il bene comune, il quale non è un’astrazione moralistica o bigotta (ché io me ne fotto della morale), è bensì il fine ultimo della politica: se anche questo secolo vuole sangue per questo, noi lo daremo.

Io combatto una battaglia essenzialmente culturale sul mio blog (e cioè le mie armi di questa settimana sono Boccaccio e Petrarca), se volete spostarla in tribunale non farete altro che alzare i livello dello scontro tra i ricchi politicanti e la gente comune che non arriva a fine mese. Vedete voi, per me è uguale.

Antonio di Biase

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.