Ricerca

» Invia una lettera

Mirabelli e la democrazia dei democratici

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle
Loading...

12 ottobre 2007

Gent.mo Direttore,
Le chiedo scusa ma mi vedo costretto a rispondere all’ultima lettera del Sig Mirabelli.
E’sconcertante vedere quanti “Democratici” insorgono subito contro chi esprime un’opinione diversa dalla loro sul P.D., anzi no, non è sconcertante ma rassicurante, mi rassicura del fatto che faccio bene a non fidarmi di loro.
Vorrei chiarire al segretario diessino Mirabelli, che coglie subito l’occasione per attaccare il nostro leader Alessio Nicoletti, che il Presidente di Movimento Libero a soli 27 anni reggeva due assessorati del comune capoluogo, e che lo stesso ha avuto il coraggio di lasciare un sistema malato che non condivideva più. Volete continuare a scrivere che prima militava in AN? Benissimo, continueremo a farvi notare che uscirne è stato un gesto coraggioso, una cosa che Lei Mirabelli non ha il coraggio di fare, lo dimostra il fatto che resta aggrappato alla Sua poltroncina nonostante tutti i vari rimiscugli del Suo partito. Per quello che riguarda i varesini la verità è ben diversa, la verità caro segretario è che tutti i giorni riceviamo attestati di stima dalla gente che ha ben chiaro quanto lavoriamo per loro, che tutti i giorni si aggiungono sostenitori alle nostre fila, la verità è che i varesini hanno ben visto che ha fatto di più Nicoletti in pochi anni che Voi che da una vita state in opposizione. Hanno visto che Alessio Nicoletti dopo solo 6 mesi dalla fondazione di Movimento Libero è riuscito ad ottenere il 4.8% e gli stessi cittadini, solo per fare un esempio, hanno deciso di non darvi la maggioranza nemmeno dopo il famoso caso Fumagalli e questo significa caro Mirabelli che vi considerano peggio del peggio. La verità è che si può cambiarne il nome, ma visto che l’acqua sta finendo, la nave della partitocrazia sta rischiando di smettere di galleggiare, ed i suoi marinai ne sono coperti ormai fino al collo…sempre di acqua chiaramente.
Forse la Sua reazione così poco democratica deriva dal fatto che già una volta gli elettori hanno sbagliato dando fiducia al governo Prodi ed ora che se ne sono resi conto, avete paura giustamente, che Essi non si fidino più a votarVi, però vedendoLa così agitato sento di doverLa rassicurare, stia pur tranquillo che anche se DS e Margherita non esisteranno più dopo le Vostre primarie, i leader del P.D. riusciranno a trovare ugualmente una poltrona sia a Lei che a tutti gli altri Suoi colleghi e lo faranno, senza problemi, facendola in barba ancora una volta al cambiamento.
La saluto Mirabelli, mi stia bene e se ne ha voglia passi pure da me a farsi quattro grasse risate, oppure, se crede, riderò solo io aiutandola ad asciugare le lacrime.

Davide Cataldo – Coordinatore Collegiale Movimento Libero

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.