Ricerca

» Invia una lettera

Morta in casa da venti giorni : incredibile

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle
Caricando...Caricando...

9 aprile 2011

Egregio Direttore,
il giorno 7 u.s. ho letto sul Corriere della Sera una notizia che a molti sarà passata quasi inosservata oppure ritenuta un fatto di cronaca e basta. Io sono rimasto sconcertato nell’apprendere che, a Cologno Monzese – alle porte della “grande Milano” -, una donna di 53 anni (con qualche problema psichico), che viveva con la madre di 81 anni invalida ed allettata da anni, alla morte di sua madre non ha chiamato nessuno perché non aveva i soldi per pagare il funerale, lasciando giacere la defunta per venti giorni in camera da letto.
La notizia detta così ha dell’incredibile, fa apparire la società in cui viviamo il massimo del menefreghismo, dell’individualismo e dell’egocentrismo. Possibile che i Servizi Sociali del Comune non fossero a conoscenza di una tale situazione ? E se nessun parente e nessun vicino abbiano mai segnalato questa condizione familiare, è possibile che nemmeno il medico di base di queste due sventurate abbia effettuato alcuna segnalazione ? Per quanto riguarda poi la denunciata povertà delle due donne il cronista non dice se percepivano una pensione e di che entità. Oppure l’anziana che era a letto da anni non percepiva nemmeno l’indennità di accompagnamento, che per legge le era dovuta ?
Non voglio insegnare a nessuno la propria professione, ma ci terrei ad avere le notizie più complete per rendermi conto in che mondo ci troviamo, visto che ci capita di apprendere nello stesso giorno notizie così distanti tra di loro: quella suesposta e quella che munifica il presidente delle Generali con sedici milioni di euro di buonuscita, come se fossero state noccioline quelle percepite negli anni di lavoro.
Chissà se il Corriere o il Sindaco di Cologno Monzese forniranno qualche ulteriore chiarimento al riguardo.

Martino Pirone

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.