Ricerca

» Invia una lettera

Morti sul lavoro, la strage continua

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle
Caricando...Caricando...

7 giugno 2011

Nonostante i 9 milioni di euro buttati al vento dal ministero del lavoro per una campagna pubblicitaria
che colpevolizza i lavoratori, nonostante l’INAIL dichiari che i morti sul lavoro siano diminuiti , nonostante le dichiarazioni ipocrite di quanti , solo in presenza di sei morti in un giorno , si accorgono che esiste il problema delle morti bianche ….nonostante tutto ciò , la strage continua inesorabile .
 
Ieri , da Vipiteno a Latina , giovani e meno giovani hanno lasciato la propria vita sul lavoro , per guadagnarsi
di che vivere per se stessi e le pro  rie famiglie .
 
Vite spezzate, famiglie distrutte .
 
Dall’inizio dell’anno siamo già a 505 morti sul lavoro, con un incremento ,rispetto al 2010 ,del 22,7% ,come rileva l’Osservatorio Indipendente di Bologna .
 
Da come hanno scritto pochi giornali che hanno dato la notizia con qualche particolare,la maggior parte
delle morti di ieri , come le morti degli altri giorni , sono verosimilmente imputabili al non rispetto delle
norme sulla prevenzione degli infortuni sul lavoro .
 
Verosimilmente non è stata valutata correttamente la pericolosità dell’attività che si andava a
svolgere ,ovvero non sono state applicate le norme che prevedeva la legge 626 / 94 e che prevede la legge 81/08 .
 
Tale compito spetta al datore di lavoro .
 
Si sa che queste sono leggi invise a Tremonti e a Sacconi ed agli industriali che applaudono l’amministratore delegato della Thyssen .
 
Già ,ma a morire sono gli altri , magari sono rumeno ,ed allora la vita vale ancora meno .
 
La cosa ancor più grave sta nel fatto che ,mentre , negli anni 2008 e 2009, a fronte di una diminuzione di occupati e di ore di lavoro si è verificata una diminuzione delle morti sul lavoro , nel 2011, persistendo una crisi economica drammatica ,i morti sul lavoro aumentano .
 
Che fine ha fatto la prevenzione, che fine ha fatto la “ cultura della sicurezza “ di cui molti parlano ,ma a cui nessuno da un contenuto .
 
Per favore politici e sindacalisti , basta proclami , fate qualcosa di concreto , fermate questa strage !
Dott. Andrea Bagaglio – Medico del Lavoro

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.