Ricerca

» Invia una lettera

Multe ai poveri cristi, poliziotti oltraggiati

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle
Caricando...Caricando...

7 novembre 2008

Gentile direttore,

oggi leggendo sul Vs. quotidiano online le dichiarazioni fatte da un politico locale in merito alla vicenda della multa di 3000 euro inflitta ad un minore straniero, come Poliziotti ci siamo sentiti oltraggiati e lesi perchè quotidianamente, con enorme spirito di sacrificio, ma anche e sopratutto con grande dedizione, diamo il massimo e facciamo il possibile per mantenere alto lo standard di sicurezza per Varese città e provincia.
Ci deludono le affermazioni di chi sta alla maggioranza del Governo della città e critica i provvedimenti che proprio da loro stessi sono stati fortemente voluti e loro stessi li hanno partoriti: è come il cane che si morde la coda. Non dimentichiamoci infatti che proprio il movimento politico a cui appartiene chi oggi si permette di criticare ha fatto della lotta per la sicurezza, nell’ultima campagna elettorale, un cavallo di battaglia.
La cosa che andava detta invece è che le leggi, i provvedimenti, le ordinanze, sono fatte da chi ha il potere legittimo di emanarle – tra cui anche la forza politica a cui appartiene chi sta tanto criticando l’esecuzione dell’ordinanza in questione, queste stesse leggi poi devono essere eseguite in prima battuta da chi ha l’obbligo giuridico di farlo, e cioè gli organi di polizia – tra cui la Polizia di Stato – , ed infine le stesse leggi sono applicate in concreto dall’Organo Giudiziario che in quella sede, giudiziaria, valuterà appunto l’eventuale sussistenza o meno di cause di giustificazione e/o di eventuali circostanze attenuanti del fatto commesso in relazione anche al soggetto che lo ha commesso.
Questo si sarebbe dovuto dire da parte di chi occupa una posizione di Governo della nostra Città e Provincia, e ha nelle mani il potere di legittimamente governare.

Francesco Coppolino - Segretario Generale Provinciale S.A.P. – Sindacato Autonomo di Polizia VARESE

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.