Ricerca

» Invia una lettera

Neanche la Lega ha votato l’emendamento Calderoli

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle
Loading...

5 ottobre 2007

Egregio Direttore,
il sig. A.M. nella sua lettera del 04/10 si “complimentava” con tutti i giornali e televisioni colpevoli di non aver menzionato l’emendamento del Senatore Calderoli che prevedeva il blocco degli aumenti degli stipendi e la riduzione del numero dei sottosegretari.
Farà piacere al sig. A.M. sapere che l’ANSA ha pubblicato la notizia, rimarrà forse un po’ deluso nel leggere che neanche la Lega ha votato l’emendamento Calderoli.
Mi piacerebbe sapere dal sig. A.M. a chi era rivolta la frase “Se forse la gente imparasse a votare…” ? Stando alla notizia data dall’ANSA suppongo fosse rivolta ai senatori leghisti!

(allego notizia ANSA)

Saluti –

SENATO: BOCCIATO BLOCCO STIPENDI
No a emendamenti Calderoli, anche la Lega gli volta spalle
(ANSA) – ROMA, 4 OTT – I senatori non si bloccano lo stipendio: un no bipartisan ha travolto due emendamenti ‘anti-casta’ presentati dal leghista Calderoli. Presentati durante la discussione sulla nota di variazione del Dpef, gli emendamenti impegnavano il governo a fermare per sempre gli aumenti automatici degli stipendi dei senatori, e riguardavano (il secondo) la riduzione del numero di ministri e sottosegretari. Il centrosinistra ha votato no ma, a sorpresa, lo ha fatto anche il centrodestra, Lega compresa.

Stefano Bernasconi

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.