Ricerca

» Invia una lettera

Nei limiti della Costituzione

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle
Caricando...Caricando...

6 dicembre 2009

Gent.mo Direttore,
condivido l’opinione di Devis Tonetto,  e mi auguro che questa presa di posizione svizzera rimanga isolata dal resto d’Europa.
La nostra democrazia non è fatta solo dalle ragioni della maggioranza, non consente per esempio al popolo di abrogare un articolo della Costituzione, lo possono fare Camera e Senato con un iter piuttosto lungo ed impegnativo, per consentire una decisione ponderata. Ci sono dei paletti, ci vogliono dei paletti.
La libertà di professare la propria fede religiosa, per esempio, non è legata alla volontà della maggioranza. "La sovranità appartiene al popolo, che la esercita nelle forme e nei limiti della Costituzione." Nei limiti della Costituzione, appunto.
Troppo spesso di questi tempi in Italia la volontà del popolo viene tirata in ballo anche a sproposito, spesso da chi non trova altri elementi per giustificare il suo operato. Assomiglia troppo al "Dio lo vuole" che ha prodotto in tempi lontani atroci scontri tra civiltà, che sicuramente sarebbero ora controproducenti per tutti.
Per tornare alla logica da bottegai imperante non dimentichiamo che "Il cliente ha sempre ragione", al popolo invece la sovranità, esercitata nelle forme e nei limiti della Costituzione.
 
Un caro saluto a tutti.
Katharina Blum

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.