Ricerca

» Invia una lettera

Neve, a Cardano la solita disattenzione

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle
Caricando...Caricando...

8 gennaio 2009

Buon giorno,
ieri sera ho voluto controllare la situazione del paese, relativamente al problema “neve”.
Non voglio mai essere il solito “rompi scatole”, ma , dopo alcune segnalazioni, ho voluto andare di persona a vedere.
“DISASTRO”: alle 19,16 la piazza, per esempio, la grande-famosa piazza di Cardano, fiore all’occhiello di questo sindaco e amministrazione, era una vergogna.
Nessun parcheggio pulito, davanti alla scalinata che va al Comune, un ammasso di neve, tale per cui chi doveva andare al Comune dovrebbe fare una salto di 40-50cms, le rotonde sommerse, la Via Mameli poi senza possibilità di parcheggio.
Insomma io che pure avevo detto agli amici di non fare più di tante reclami, che sarebbero sembrati di “pura opposizione” ,mi sono dovuto ricredere.
Certo mi si dirà che era così anche altrove: ma non è vero.
Ho attraversato Bolladello-Cassano e Gallarate, ma un disastro come a Cardano non l’ho visto.
Ho potuto vedere che tutti hanno avuto problemi, con questa abbondante nevicata, ma ci hanno messo mano, più o meno rapidamente e alle 19 circa la situazione sembrava accettabile.
Ma a Cardano, almeno per il centro, disastro.
A casa mia,(zona Nautilus) non posso dire nulla: sono venuti stamattina alle 11.3o e la situazione è buona, si transita bene.

Non voglio chiaramente attribuire colpe ma certo “disattenzione”, come sempre: la nevicata era ben stata anticipata e quindi anche gli interventi idonei si sarebbero potuti programmare in tempo e in modi ben migliori.
E’ che, come in altre occasioni, anche questi piccoli o grandi problemi,( pensa a chi abita in strade di non grande transito in che condizioni sono) non vengono pesati e tenuti nella considerazione di chi, come noi, abbiamo posto in prima posizione “la cura e l’attenzione” dei cittadini, anche in questi particolari momenti o quando piove o quando necessitano di fognatura o quando ci sono strade disastrate o quando i piccoli e giovani hanno necessità di fare comunità o quando gli anziani si sentono soli. ( e posso continuare con etc etc etc, ma sarebbe troppo generico e mi aspetto solo di vedere cosa ci sottoporranno col prossimo bilancio 2009, del quale non si sa nulla se non che avremmo dovuto discuterlo in un C.C. previsto dal sig.Presidente per il 15 gennaio circa e per il quale invece,ad oggi, tutto tace.)

Ugo Quadrelli

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.