Ricerca

» Invia una lettera

Noi Italiani siamo tutti ciechi ?

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle
Loading...

17 dicembre 2013

Egregio Direttore buongiorno,

ogni tanto mi faccio vivo, ma leggo la sua rubrica tutti i giorni. Ci sono tanti spunti interessanti, tante opinioni diverse, ma chi piu’, chi meno se la prendono con la “crisi” – chi sara’ mai questa “crisi” forse una parente dello “stato”-  ma comunque non una persona con cui prendersela e poterle chiedere spiegazioni, ma una cosa astratta da insultare, da combattere e da vincere …

A me sembra che tutti cerchino di risolvere questa situazione partendo dal punto sbagliato: chi vuole che siano ridotte le tasse, chi vuole piu’ soldi da destinare ai giovani (scuole istruzione etc), chi vuole piu’ soldi per le aziende, chi vuole che le pensioni vengano aumentate …. Ma sembra di proporre degli zuccherini, per sanare un malato terminale : nessuno ha mai fatto il conto di quanti soldi hanno tolto ai lavoratori, allo stato e a tutto il “Sistema Italia” gli imprenditori (e quelli che gliel’hanno permesso) che se ne sono andati dall’ Italia con le loro fabbriche ? Questi Signori hanno sacrificato il loro paese, in nome di una ipotetica lotta alla concorrenza  , andando a sfruttare altre popolazioni, riducendo il costo del lavoro dai “nazionali” 2.000 euro al mese, agli “esteri” 150 dollari al mese a dipendente. Facili guadagni, tassazione minore, ma i prodotti dove sono tornati a venderli ? Nella vecchia e cara Italia, ai vecchi dipendenti (disoccupati ora), che così hanno trovato prodotti a minor costo e acquistandoli …. Si sono suicidati . E qualcuno si preoccupa ancora che siamo un paese che non ha ancora sconfitto il razzismo ? E che ne pensiamo di questa forma di moderno schiavismo ? Nessuno dice niente ?

Grazie per lo spazio.

Maurizio Rezzonico

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.