Ricerca

» Invia una lettera

Non c’è vera libertà senza regole

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle
Loading...

28 ottobre 2007

Caro direttore,
mi incuriosisce il nesso tra regimi totalitari e limitazione della velocità che usa il signor Ghirardini e mi lascia anche un po’ perplessa il dibattito animatissimo sulla sicurezza stradale.

Riguardo alla libertà negata agli automobilisti di guidare senza alcun limite imposto mi sento di rispondere che non esiste vera libertà senza regole, concetto ribadito del famoso detto “che la mia libertà finisce dove comincia la tua”. Se no saremmo in un contesto di anarchia . Nel caso poi specifico della guida ,se uno si schiantasse a 200 km all’ora senza procurare danni agli altri pazienza, lo piangerebbero solo parenti e amici; se invece la sua “libertà” ha causato danni ad altre persone perchè magari ha perso il controllo del mezzo e si è ribaldato sull’opposta corsia la faccenda si fa diversa.

E’ evidente che la sicurezza stradale è un insieme di regole di buonsenso e buoni intenti, nessun sistema tranne l’intelligenza e il senso di responsabilità degli automobilisti può garantire che non accada un incidente; infatti io l’unico incidente l’ho fatto sotto il portone di casa mia andando a tamponare un’auto che si era fermata per svoltare ( quindi per una mia distrazione) però il fatto che andassi a 50 km all’ora ha fatto si che mi spellassi appena le ginocchia anzicchè sfondarmi l’addome con il volante ( allora non era ancora in uso l’Airbag)

Buona domenica

Roberta Lattuada

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.