Ricerca

» Invia una lettera

Non è che il governo sta insieme per interessi e ricatti incrociati?

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle
Caricando...Caricando...

7 dicembre 2009

Gentile Direttore,
a questo punto, manca solo che sia il “bravo” lettore delle previsioni del tempo a dirci che, con l’aiuto della magistratura politicizzata, di parte, si vuole far cadere il governo democraticamente eletto ed abbiamo fatto BINGO!
In ogni momento, in qualsiasi trasmissione ci viene ossessivamente ricordato.
Ora, la mia considerazione è la seguente.
Il Presidente del Consiglio, costretto nell’angolo dal susseguirsi delle varie implicazioni giudiziarie e senza più la copertura di “scudi” e “scudieri” si presenta davanti alla legge; trovandosi in questa impresentabile posizione e con il rischio di essere condannato, come figura istituzionale di primissimo piano si dimette o, diciamo così, viene dimesso!
Seguendo la nota prassi costituzionale, il Presidente della Repubblica, inizia le consultazioni per verificare, qualora ci fosse, la possibilità di conferire l’incarico ad un altro politico.
Se è effettivamente vero che questa solida e compatta maggioranza è tale, credo non sia difficile proporre un leader di primissimo piano; il Tremonti della situazione, per esempio.
Il governo ben ricompattato e solido ricomincia, meglio sarebbe dire, inizia il “lavoro” che aveva promesso di svolgere durante la scorsa campagna elettorale.
Dov’è il problema?
Seconda ipotesi; non ci sono più le condizioni per poter avere una maggioranza; come da prassi costituzionale il Presidente della Repubblica scioglie le camere e si và a nuove elezioni.
Dov’è il problema?
Se è vero che il paese è convintamente a destra; se la maggioranza degli elettori si riconosce con l’attuale politica, nulla cambierebbe! La vittoria è più che sicura!
Dov’è il problema?
Non credo, inoltre, che la compagine di destra, Lega + Popolo delle Libertà, abbia difficoltà a indicare un nuovo politico di primo piano come Presidente del Consiglio; uniti e compatti come dicono essere!
Dov’è il problema?
Non mi risulta che la nostra sia una repubblica presidenziale e che, quindi, il Presidente del Consiglio non sia eletto direttamente dal popolo, anche se ormai anche il “bravo” lettore delle previsioni del tempo, diventato probabilmente esperto costituzionalista, tra un temporale e una forte mareggiata, ci vuole far credere.

Dubbio!
Non sarà forse una bufala, allora, che il popolo sia tutto con l’attuale Presidente?
Non sarà forse che l’attuale compagine di governo rimane unita solo per interessi e ricatti incrociati?
No, no!….non posso nemmeno pensare una possibilità del genere, sa troppo di…..MAFIOSO come pensiero…..non sia mai!!!!

Grazie e saluti, estesi anche al “bravo” lettore delle previsioni del tempo!!

Fernando Guzzon

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.