Ricerca

» Invia una lettera

Occhio al maniaco sul furgone bianco

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle
Caricando...Caricando...

30 aprile 2009

Egregio Direttore,
se possibile vorrei segnalare un episodio increscioso accaduto alla mia consorte, pochi
giorni fa. Via Milano a Gallarate, poco oltre il cimitero, mia moglie camminava sul
marciapiede assorta nei suoi pensieri e pensando alla sua sciatica quando, d’improvviso,
un furgone bianco si accostava al marciapiede, di traverso, ostruendo in parte il
passaggio. Il furgone aveva una porta scorrevole laterale, che qualcuno apriva
dall’interno. Pensando a delle normali operazioni di scarico merci, mia moglie non
prestava attenzione, quindi non percepiva il pericolo. Transitando vicino al portellone
aperto (nell’angusto spazio fra esso ed il muro) volgeva lo sguardo all’interno del
furgone, incuriosita dal vociare dell’occupante: un tizio con i pantaloni calati,
intento a toccare le proprie doti con una mano, mentre con l’altra gridava al cellulare.
Velocemente, per quanto possa camminare veloce chi abbia la sciatica, mia moglie
proseguiva oltre il furgone, cercando di portarsi a distanza di sicurezza, mentre
l’energumeno proseguiva la sua conversazione telefonica: sembrava che parlasse con il
proprio datore di lavoro, e che cercasse di giustificarsi per il ritardo. Ripensando
all’accaduto, mia moglie ritiene di essere stata fortunata: se il datore di lavoro non
avesse distolto l’attenzione dell’imbecille, lei avrebbe rischiato di subire molestie, e
forse anche violenza. Presupponendo che un imbecille, in quanto tale, si comporti anche
in futuro da imbecille, non si può escludere che riprovi il suo giochetto, nello stesso
posto o in quella zona. La mia segnalazione è quindi rivolta soprattutto alle ragazze ed
alle signore di Gallarate: attenzione a quella via ed ai furgoni bianchi!
Cordiali saluti.
Silvano Madasi

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.