Ricerca

» Invia una lettera

Onore a Manganelli ma non a Fini

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle
Caricando...Caricando...

16 novembre 2008

Caro direttore,
la realtà corre più delle nostra rubrica. Solo ieri sera avevo scritto una lettera (che ora andrebbe cestinata) su chi era presente ai fatti di Genova in prima fila, come Fini, e non solo non poteva andarne orgoglioso, ma aveva il dovere di chiedere scusa e spiegare.
Cosa mai avvenuta da parte della attuale terza carica dello Stato che ai tempi rispose con chiusura e arroganza alle richieste di un inchiesta parlamentare.
Oggi il capo della Polizia scrive a Repubblica, per dichiarare di voler collaborare senza alcuna riserva a ricostruire quella pagina oscura della storia repubblicana.
Perciò aspettiamo di conoscere ciò che disperavamo fino a ieri.
Non si può non notare che Manganelli sente suo dovere ciò che altri non hanno sentito: difendere la polizia dal sospetto di infedeltà alla costituzione e alle leggi.
Egli scrive di non volere macchiare l’ultimo capitolo della sua storia professionale per reticenza, per viltà o per convenienza.
Se sarà così, sarà una bella lezione per tanti e anche per quel politico in carriera che stette tutto il giorno in questura a far che?

saluti cordiali
Tommaso

ps.
Va da sè che la discussione con Roberta sul valore della metà del lato B del leader di AN è del tutto secondaria rispetto alla verità su Genova.
Aggiungo solo che se è vero che Fini ha il merito di aver trasformato il suo partito da neo a post-fascista, non è vero che ciò gli sia costato prezzi salati, anzi, ci ha guadagnato sotto tutti i punti di vista.
Per capire, basta confrontare la cosiddetta ‘svolta di Fiuggi’ con la ben più profonda e drammatica discussione che accompagnò la svolta che pose fine al vecchio PCI.
Quella svolta sì che comportò un prezzo, al netto degli errori ‘soggettivi’ di dirigenti e militanti, ben diverso il caso di Fini che fu sdoganato da Berlusconi con molti vantaggi reciproci che non sto a elencare.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.