Ricerca

» Invia una lettera

Palermo, i rifiuti e i comuni virtuosi

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle
Loading...

15 dicembre 2009

Egregio direttore,
il Natale è ormai alle porte e Palermo continua ad essere invasa dai rifiuti. In alcuni incroci della città la quantità di spazzatura per strada è tale che si registrano perfino rallentamenti alla circolazione. Ciò nonostante questa situazione sembra non indignare nessuno.
Non suscita adeguato sdegno nemmeno il fatto che l’Amia spa, che ha circa 1700 dipendenti, abbia accumulato debiti per circa 180 milioni di euro e rischi di fallire. E che ora l’azienda invochi la ricapitalizzazione da parte del Comune.

Dato che, nel nostro Paese, a pensare male spesso, purtroppo, ci si azzecca, mi dispiacerebbe scoprire, in un futuro più o meno prossimo, che il silenzio da parte dell’informazione pubblica e privata, su una vicenda che, per quanto mi riguarda, è altrettanto vergognosa di quella di Napoli, fosse originato dall’intenzione del governo di centrodestra di intervenire, come ha già fatto per Catania, a favore di un ente locale che ha già ampiamente dimostrato di non sapere amministrare i soldi pubblici.
Converrà con me che sarebbe una beffa per tutti quei Comuni virtuosi, come quello di Varese, che, proprio a causa dei Comuni spendaccioni come Catania e Palermo, sono costretti a rispettare il patto di stabilità, offrendo meno servizi ai propri cittadini.
Fabrizio Mirabelli - Consigliere comunale PD

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.