Ricerca

» Invia una lettera

Panem et circenses

Frecce Tricolore nel cuore italiano
1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle
Loading...

6 luglio 2018

Ad Angera un primo luglio di festa … e tutti tornarono a casa felici e contenti .

Due eventi hanno segnato la domenica primo luglio ad Angera : le frecce tricolore e la chiusura di alcuni reparti / servizi dell’ospedale .

Migliaia di persone si sono riversate sul lungolago della cittadina per ammirare le evoluzioni dei bravissimi piloti italiani :una coreografia impressionante sia in cielo sia …in terra .

Proprio nel medesimo giorno ha chiuso il punto nascite ed i ricoveri dei bambini in pediatria sono stati sospesi . Accanto a questo altri servizi sono stati ridimensionati ,nonostante le promesse preelettorali di chi governa in Regione .

Poiché dal primo luglio il primario di chirurgia è andato in pensione senza essere sostituito da una figura stabile di pari livello è previsto un ridimensionamento dell’attività di questo importante servizio .

Lo stesso primario , che vi ha lavorato per quasi 20 anni ha dichiarato …” il mio è un congedo amaro , per le condizioni in cui si trova attualmente la struttura “ .Parole come pietre .

Durante il volteggio delle frecce tricolori le mamme dell’associazione AMOR hanno allestito un gazebo per chiedere a viva forza che sia garantita l’assistenza pediatrica giorno e notte e non solo dalle 8.30 del mattino fino alle 16 come annunciato .

Di questa giornata cosa resta ?

Restano i filmati di tante persone postate su FB che hanno immortalato la bandiera italiana dipinta sul cielo del lago maggiore , i commenti entusiasti dei presenti , i ringraziamenti per gli organizzatori aronesi  capeggiati dal sindaco che appartiene allo stesso partito di chi ha decretato il depotenziamento dell’ospedale di Angera .

Personalmente non sono contro ad una bella giornata di festa , ma mi rattrista il fatto che in pochissimi abbiano pensato a ciò che stava accadendo a poco più di 100 metri di distanza  .

I nostri vecchi dicevano che la salute è tutto !

Ma domenica è andato in scena “ panem et circenses “ – pane e ( giochi ) circensi –

I giochi moderni hanno sostituito i leoni con gli aerei .

E tutti tornarono a casa felici e contenti .

Andrea Bagaglio

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Giorgio Martini Ossola

    Concordo con il Signor Bagaglio ma….the show must go one,se questa regola valesse sempre ci sarebbe solo tristezza e rassegnazione,l’uomo in fondo ha anche bisogno di giocare per dare un senso alla propria esistenza.