Ricerca

» Invia una lettera

Parabole padane

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle
Caricando...Caricando...

10 dicembre 2009

Caro Direttore, cari amici
 
Trovo pertinente la lettera del Sig. Mariuccio Bianchi, a proposito della polemica della Lega nei confronti del ns. Arcivescovo.
Tra le altre citazioni Bianchi richiama la parabola del "Buon Samaritano".
In questa parabola il "buono" (non a caso) è appunto un abitante di Samaria (non un giudeo ma un FORESTIERO – STRANIERO – "EXTRA"). 
Quindi senza offesa potrebbe forse oggi, per certe orecchie, recitare cosi':
Un uomo scendeva da V arese a Milano ( da Gerusalemme a Gerico ) e si trovava in gravi difficoltà (incappò nei briganti che lo spogliarono, lo percossero e poi se ne andarono, lasciandolo mezzo morto.)
Per caso, un " difensore della fede " ( sacerdote ) scendeva per quella medesima strada e quando lo vide passò oltre dall’altra parte.
Anche un alta personalità (Padana?) ( levita ), giunto in quel luogo, lo vide e passò oltre.
Invece un extracomunitario ( samaritano ), che era in viaggio, passandogli accanto lo vide e ne ebbe compassione.
Il modello che ci si propone è quindi lo straniero…!
Il bello è proprio questo:
Che alla domanda su chi è il nostro prossimo, Gesu’ non indica chi noi dobbiamo aiutare, ma chi puo’ aiutarci.
La solidarietà è bidirezionale. Non dobbiamo presumere di essere noi (cristiani? padani?) i "migliori" che concedono aiuto e diritti, ma siamo Noi TUTTI – UOMINI –  e dovremmo essere legati da questa reciproca solidarietà e riconoscimento, al di la’ delle "appartenenze" ed anche delle "fedi" (Infatti i Samaritani non osservavano la legge giudaica, … ed è parola di Cristo!)
L’immagine di Dio è nel nostro prossimo. Non va innalzata come bandiera o relegata dietro alla cattedra, e non sarà mai segno di divisione e neanche di "appartenenza".
La nostra fede è cattolica, cioè UNIVERSALE.
… E DIONIGI TETTAMANZI BEN CE LA PROPONE
 
Saluti. 
 

Minimo

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.