Ricerca

» Invia una lettera

Parcheggi per i pendolari a Gallarate

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle
Caricando...Caricando...

20 aprile 2009

I Socialisti esprimono solidarietà ai cittadini delle vie Doria, Ferruccio, Somalia, Eritrea, Olona, Colleoni e Montenero per i disagi che sono costretti a subire a causa dei pendolari che si recano a Milano o a Varese.
Giudicano legittima la richiesta di regolamentare la sosta e il parcheggio nelle vie adiacenti alla stazione come è stato fatto per la via Cattaneo.
Anche i cittadini di Sciarè hanno il diritto di trovare un parcheggio vicino casa.
Ritengono, però, altrettanto doveroso dare ascolto alle legittime richieste dei pendolari che chiedono al signor sindaco la possibilità di parcheggiare gratis il proprio mezzo di trasporto in un luogo sicuro e vicino alla stazione di partenza.
I pendolari sostengono già alti costi per l’abbonamento ferroviario e metropolitano, oltre al quotidiano disagio (ritardo e soppressione dei treni) dovuto al sistema dei trasporti ferroviari lombardi notoriamente inefficienti.
Il fenomeno del pendolarismo costituisce per la nostra città e per i paesi vicini un grave problema sociale, con pesanti risvolti che influenzano la qualità della vita delle persone interessate.
Una città moderna e in continuo sviluppo come Gallarate deve essere in grado di risolvere i problemi e le esigenze dei cittadini che lavorano fuori Gallarate, ma che vivono e portano ricchezza nella nostra città.
Per ridurre l’intasamento delle strade e delle autostrade della nostra regione chiedono di potenziare e incentivare il trasporto dei mezzi pubblici e scoraggiare l’uso dell’automobile per raggiungere Milano.
I Socialisti, ritenendo elevato il costo di 30,00 € mensili per il parcheggio dei pendolari, chiedono alle Ferrovie dello Stato, gestori attraverso la società Metropark del parcheggio di via Milano di ridurne la spesa per favorire l’accesso ai servizi ferroviari. In questo modo si otterrebbe la completa soluzione al problema della sosta selvaggia nel rione Sciarè, l’incremento del numero dei passeggeri ferroviari con un conseguente beneficio economico di Trenitalia e la riduzione dell’inquinamento atmosferico.
I Socialisti non condividono la scelta di sopprimere la navetta dei pendolari, ne prendono atto e chiedono al signor sindaco di attivarsi per favorire un accordo tra la società proprietaria di Metropark e i pendolari.
 
 
 
Per il partito socialista Calogero Casà

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.