Ricerca

» Invia una lettera

Partito democratico: solo un “lifting” per Ds e Margherita

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle
Loading...

20 aprile 2007

A nove mesi dall’insediamento del Governo, al posto di:

– Fare una legge efficace sul conflitto di interessi.
– Stabilire la legalità nella concessione delle frequenze TV, che illegalmente sono negate ad Europa 7, in favore di Rete 4 di Berlusconi.
– Lottare contro i colossali sprechi di Stato e contro gli enormi costi della politica
– Impegnare il governo per combattere efficacemente la criminalità politico-mafiosa che controlla il nostro sud e ne impedisce un vero sviluppo.
– Impegnare il governo per adottare efficaci ed immediate misure a tutela dell’ambiente, e muoversi in tal senso a livello internazionale, (il rapporto ONU sui cambiamenti climatici avrebbe dovuto far saltare dalla sedia qualunque ministro, invece sono tutti tranquilli ad aspettare gli eventi ed indicare palliativi e mezze misure) delegando all’Associazione per il Partito Democratico il compito di svolgere quell’ attività di coinvolgimento di tutte le forze democratiche per l’avvio di un processo costituente che non dovesse per forza di cose avere un gruppo dirigente di riferimento.

Si apprende, dalla Relazione Fassino, che il Partito Democratico è, per prima cosa, una questione fra Democratici di Sinistra e D.L. Margherita e quindi tutte le attese riposte in una opportunità che aprisse la speranza di un soggetto nuovo e coinvolgente sono svanite per lasciar spazio ad una operazione di “lifting” che non sa portare nulla di nuovo. Manco solo che il logo abbia come riferimento una quercia in un prato di margherite e la chiarezza sarà totale.

Forse ci vorrebbe il coraggio di dire che il re è nudo, ma sicuramente non tocca a coloro che non c’entrano.

Alessandro Milani - Candidato pres. prov. "Di pietro - Idv"

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.