Ricerca

» Invia una lettera

Passaggi a livello e buonsenso

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle
Caricando...Caricando...

5 dicembre 2009

Caro Direttore,

ho appreso la curiosa notizia del passaggio a livello di Leggiuno
(http://www3.varesenews.it/varese/articolo.php?id=158379), se di notizia si può parlare.
Riporto l’inizio dell’articolo di questo giornale, non dissimile da quello di altri giornali:
"Le sbarre non si alzano (abbassano), la luce non si accende, la campanella non suona.. ma il treno passa. La pericolosissima situazione del passaggio a livello di Leggiuno è stata documentata sul sito di Youreporter.it da uno dei suoi utenti con un video…". Il passaggio a livello è un punto singolare, nel quale la via ferrata si interseca con la via stradale, ed in quel punto occorre "regolare" la circolazione, sia stradale e sia ferroviaria. Quando tutto il sistema di chiusura del passaggio a livello funziona, il problema non si pone, poichè la rete ferroviaria provvede a chiudere l’accesso stradale con ampio anticipo, mediante le barriere.
Certi stati esteri o anche alcune ferrovie private non hanno tale accortezza, ritenendo sufficiente la sola segnalazione ottica (semaforo) e la croce di Sant’Andrea. Ma il sistema di chiusura del passaggio a livello, essendo una "macchina", come tutte le macchine può guastarsi, parzialmente o totalmente. Quando si guasta entra in azione una squadra di riparatori, i quali, per quanto siano celeri, necessitano comunque di un certo tempo per organizzarsi con mezzi e attrezzi, convergere sul punto dell’anormalità, ricercare la causa del guasto, ripararlo e ripristinare quindi la normale operatività del sistema passaggio a livello. In questo lasso di tempo sono le norme che provvedono a regolare la circolazione, le norme ferroviarie e del codice della strada. Per capire faccio un paragone comprensibile a tutti: in un incrocio
stradale con semafori, se i semafori si guastano e restano spenti, non per questo i veicoli si fermano, semplicemente l’incrocio diventa una strada con diritto di precedenza sull’altra, e se non è chiaro chi abbia la precedenza, a titolo prudenziale tutti danno la precedenza a tutti, usando cautela. Se per caso passa in quel punto un camion con rimorchio, anch’esso userà la massima prudenza nel momento in cui si immette nell’area di incrocio, ma una volta entrato ha l’obbligo di "liberare" l’incrocio al più presto possibile, quindi esso aumenta la sua velocità. In un passaggio a livello il principio di funzionamento è lo stesso, solo che il treno ha un "rimorchio" lungo 600 metri. Nel filmato allegato alla notizia si vede il treno che passa per alcuni secondi, e subito di seguito si intravede la sua "coda", ed un’auto che
nervosamente impegna il passaggio a livello: non ci vuole molto a capire che il filmato riprende solo la parte finale del treno. Quello che conta è la velocità del treno quando si immette nell’attraversamento, ma una volta che la testa ha superato il punto d’incrocio, la velocità dei carri che seguono non influisce sulla sicurezza: se un veicolo stradale urta lateralmente il treno, esso sarà travolto sia se il treno viaggia lentamente, sia se viaggia velocemente, ed a queste condizioni è preferibile che il treno si tolga dall’incrocio al più presto, per ridurre al minimo il tempo di esposizione al rischio. Ricordo poi che la
segnaletica stradale (i cartelli) avvisa l’utente della presenza di un passaggio a livello, ed il codice stradale dice: "Gli utenti della strada, approssimandosi ad un passaggio a livello, devono usare la massima prudenza al fine di evitare incidenti …".
Cordiali saluti.

Silvano Madasi

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.