Ricerca

» Invia una lettera

Patria e racconti da libro Cuore

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle
Caricando...Caricando...

3 gennaio 2009

Cortese Direttore,

vorrei rubare un pò di tempo a Lei e ai Lettori per alcune considerazioni su questo scontro tra ULTRA-NAZIONALISTI ITALIANI versus SECESSIONISTI:

1. dice bene il sig. Galtieri parlando di “seguaci delle varie leghe”. Vedo che con piacere ha compreso lo spirito leghista, infatti il signor Galtieri sa che la Lega Nord è un Movimento Politico che nasce dalla federazione delle varie “leghe” nazionali (Lega Veneta, Lega Lombarda, Lega Piemont ecc…). Perciò per me tale denominazione non è dispregiativa ma reputo sia pienamente calzante e mi riempie di orgoglio! W le varie Leghe! Un sincero abbraccio anche verso gli amici insubri Ticinesi con la loro Lega!!!

2. come già scrissi rispetto il pensiero altrui e siccome credo nella democrazia spero che gli altri facciano lo stesso. I padri della costituzione italiana ci hanno regalato un documento che esprime pace, libertà, uguaglianza e rispetto di tutti gli uomini e molto altro ancora. Signor Galtieri la Costituzione della Patria che tanto difende non ha come ratio il reprimere con l’esercito il pacifico e democratico dissenso. Lei parla da dittatore quando invita le truppe dell’esercito ad occupare la Padania! Nessuno in Lega si sogna di trasformare la Padania nell’Ulster o nella Catalogna, ma si ricordi che nessuna dittatura è mai finita bene. Dio me ne scampi, giammai vorrei far vivere la guerra (soprattutto civile) ai miei figli e alle future generazioni!!! Aborro all’idea e inorridisco ad affermazioni militariste come le Sue. Credo nelle Forze Armate e le rispetto profondamente, e proprio perché le rispetto so che il loro compito non è reprimere nel sangue la democrazia! Penso che la sua frase sia stata dettata dalla fretta nello scrivere. Spero non riaccada, altrimenti potrei perdere quella stima che ho verso di Lei che comunque coi suoi racconti mi ricorda un pò il “libro Cuore”, libro d’infazia che (aldilà della propaganda patriottica) consiglierei come lettura ad ogni ragazzino per i buoni contenuti e sentimenti. Mi fa onestamente piacere sentire una persona che ancora ha nel cuore un tale senso patriottico; una persona che non parla d’Italia tanto per parlare eppoi espone la bandiera solo ai mondiali di calcio o attacca l’adesivo del tricolore dietro l’auto col rosso a sinistra…
Sig. Galtieri, io mi sento molto vicino a Lei, anch’io ho un immenso senso di Patria, solo che la nostra Patria differisce. Anch’io ho la bandiera fuori da casa ma non è la stessa Sua (io il tricolore che mi donarono lo ridonai ad altri, perché MAI si butta una bandiera, per rispetto verso coloro che rappresenta). Purtroppo io rispetto Lei e la Sua Patria, Lei non fa altrettanto. No problem, l’importante è dare, non ricevere. L’importante è credere sinceramente in qualcosa, avere degli ideali. Nessun insulto, nessun fucile, nessuna e-mail potrà mai scalfire un uomo che crede fermamente in un ideale. Fosse anche il solo uomo nell’Universo! Purtroppo sig. Fortunato sono un idealista, per me prima di tutto Dio, poi la mia splendida famiglia e per ultima la Patria; e la mia Patria è e rimane la Padania!!!

3. in risposta poi a chi contesta i ruoli amministrativi degli uomini leghisti rispondo primo ricordando che i Soldi “romani” percepiti sono per più del 50% soldi provenienti dal Nord; e per secondo (e + importante) che non esistendo in Italia un sistema federale e quindi parlamenti, o istituzioni prettamente del Nord non è possibile cambiare nulla se non dalle stanze del potere romano.
Le rivoluzioni più efficaci non sono quelle coi fucili (inoltre io aborro l’uso della violenza se non per legittima difesa) ma quelle all’interno dello stesso sistema al potere. Se il corpo elettorale vota “Leghisti” che hanno come scopo il federalismo questi devono sfruttare tutti i posti e tutti i mezzi legali e democratici esistenti per ottenerlo: dopotutto è il programma per cui sono stati votati. Ovviamente la loro azione NON deve ledere il bene comune di tutta la Nazione, perché volente o nolente comunque rappresentano “tutto” il corpo elettorale. E non mi sembra siano state mai proposte Leggi per affamare o ledere gravemente i diritti di qualche singolo cittadino di specifiche regioni d’Italia.
Quindi come tutti i partiti governano per il bene comune ma contemporaneamente per mandare avanti i loro programmi, cosi anche i Leghisti fanno lo stesso. Io in consiglio comunale a Gallarate all’epoca e come in consiglio provinciale adesso lavoro per il bene di tutti i cittadini, ma appena posso cerco in tutti i modi di rimarcare la mia “identità padana” e mandare avanti il programma del Movimento politico che rappresento. Lotto democraticamente all’interno del sistema per cambiare il sistema!
Ribadisco che questa si chiama “Democrazia”.
Perciò il male non è la Lega che opera alla luce del sole e con mezzi democratici, ma il male sono i Movimenti extra parlamentari che vorrebbero imporre sistemi antidemocratici (estremismi di destra e sinistra), le organizzazioni malavitose e le varie forme di massoneria (le più subdole) che altro non sono che sistemi di Stato nello Stato, gruppi che subdolamente puntano al controllo del potere politico ed economico per il tornaconto dei loro adepti.

Non vi tedio più. Sig. Galtieri e altri lettori anti e pro Padania, vi invito solo a chiudere a mio avviso una discussione inutile visto che le due correnti di pensiero sono rispettivamente e alacremente trincerate nelle loro posizioni. Io in merito a questa diatriba non scrivero più.
Parliamo anche di questi argomenti ma concentriamoci su cose più importanti. Critichiamoci, litighiamo , insultiamoci (civilmente ovvio) se serve a scuotere le coscienze ma parliamo di ingiustizie da combattere, di problematiche sociali ecc.. Questi sono argomenti su cui discutere e riflettere. Il rispetto degli altri, della Patria (qualsiasi sia), onestamente sono argomenti di cui non bisognerebbe discutere perché dovrebbero essere patrimonio genetico di qualsiasi uomo…

PS: scusate la forma e se sono stato logorroico…, scritta di fretta alle 23.00 dopo giornata intensa ;-)

Buon 2009 a tutti!!! Un abbraccio a tutti i Lettori di questa rubrica!!!

Stefano Gualandris

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.