Ricerca

» Invia una lettera

PDL e PD

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle
Loading...

21 dicembre 2009

Caro direttore,
quando il PDL si muove da solo, va avanti a colpi di maggioranza
(legittimi tra l’altro anche se, in alcuni casi, non proprio politicamente corretti dal mio punto di vista)
allora si parla di uno stato totalitario o di uno stato fascista.
Si accusa il PDL di essere un partito che non sa ascoltare, che non sa accogliere
le proposte dell’opposizione perchè vuole tutto per se (non che l’opposizione abbia fatto da meno quando era al governo)
Ora che si vocifera di un possibile dialogo, di una possibile collaborazione per le tanto necessarie riforme (in primis giustizia)
saltano fuori accuse di inciucio, di interessi occulti, di macchinazioni.
Non ci capisco più nulla, forse sono strano io, forse sono troppo idealista o ingenuo.
Pur essendo simpatizante del PDL quello che ha detto D’Alema lo condivido:
" Non siamo disponibili a fare leggine in favore di Berlusconi ma siamo pronti a lanciare la sfida del dialogo e delle riforme"
Il mio augurio per l’anno nuovo è che finalmente PDL e PD, che rappresentano la vera maggioranza degli italiani,
possano dialogare per il bene comune.
Senza fare sconti,è vero, ma neanche senza creare muri.

Mauro

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.