Ricerca

» Invia una lettera

Penati non è Wittgenstein

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle
Caricando...Caricando...

27 agosto 2011

Caro direttore,
il grande Wittgenstein diceva che "su ciò, di cui non si può parlare, si deve tacere" (wowon man nicht sprechen kann, daruber muss man schweigen). Questo detto celeberrimo, che è considerato, tra l’altro, anche un elogio del silenzio, non deve essere scambiato per un invito a tecere quel che va detto.
Io nel mio piccolo penso e dico che le cose che scrivono i giornali sono cose di cui si può parlare, e che di quelle lette oggi sulle pagine milanesi di politica ne potrebbe parlare soprattutto Penati.
Anzi penso che deve farlo. Ce lo deve, per chiarezza e lealtà.
Il nostro futuro non ha bisogno di nessuna delle ombre del nostro passato.

saluti cordiali

Roberto Caielli

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.