Ricerca

» Invia una lettera

Per la prossima nevicata vado ad abitare al centro commerciale

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle
Loading...

7 gennaio 2009

Gentile Direttore,

prendo spunto dalle più recenti dichiarazioni dell’assessore Girola riguardo le difficoltà nel gestire l’emergenza neve per fare alcune considerazioni in merito. E’ dato certo che nella serata del 5 gennaio ha iniziato a nevicare in tarda serata, come previsto con largo anticipo. La sottoscritta, reperibile sul territorio per motivi di lavoro, ha fatto più volte la spola tra Gallarate e Busto Arsizio durante la notte, rilevando l’esclusiva presenza di mezzi spazzaneve nel comune di Gallarate. Nella giornata del 6 gennaio, nella nostra zona di residenza, non si è né visto né sentito passare uno spazzaneve ed oggi 7 gennaio verso le 9.30 del mattino i “Cinque Ponti” erano così “puliti” che un mezzo pesante, finito contro uno spartitraffico, ne bloccava la viabilità. Di fatto le uniche strade percorribili in parziale sicurezza erano la Statale del Sempione e la superstrada. Ovvio che gli spazzaneve abbiano avuto difficoltà nel loro lavoro perché se dopo due giorni di neve nessuno pulisce, le auto parcheggiate non risultano più spostabili (tra l’altro mi permetto di fare presente che non tutti dispongono di un parcheggio o di un garage privati). Mi chiedo a che cosa servano i bollettini meteo e le allerta della protezione civile se poi non siamo in grado di fare adeguati interventi preventivi o non siamo capaci di adeguate forniture di materiali e mezzi, soprattutto in considerazione del fatto che non viviamo certo in una regione del Sud Italia. Una volta i comuni reclutavano regolarmente gli spalatori per la stagione invernale; perché non reperire forza-lavoro alternativa (ad esempio tra tutti gli iscritti alle liste di mobilità) per non gravare su altre risorse o sui pochi, immagino, dipendenti addetti alla pulitura strade. Poiché la neve al Nord è da considerarsi evento “normale” mi chiedo perché non adeguarsi al dato di realtà. Inoltre voglio ricordare che la neve, farinosa o no, scende anche nelle località montane dove le strade e le zone di pubblica utilità godono di ben diversa manutenzione. Spero di non dover acquistare un alloggio sopra uno dei noti centri commerciali della zona per trovare finalmente posto auto e marciapiedi puliti!!!

Patrizia Scherillo

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.