Ricerca

» Invia una lettera

Per un confronto costruttivo, cambiare i dirigenti

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle
Caricando...Caricando...

22 dicembre 2009

Egregio Direttore,
il signor Grillea ci ricorda che "chi ha la maggioranza ha il diritto-dovere di governare e fare le leggi senza se e senza ma" e che ogni forma di confronto costruttivo è quindi inutile.
E’ un modo di ragionare diffuso a destra come a sinistra.
Sintomatica la sua scelta degli esempi a suffragio della tesi dello scontro, con la voluta dimenticanza della campagna di fede, degli attacchi del giornale di proprietà del capo e del quotidiano che si definisce libero, degli sproloqui del piduista cicchitto, della voce del padrone capezzone, eccetera.
E’ vero: di questo passo si fa ben poca strada.
Eppure c’è chi, come me, si ostina a pensare che i mali del paese siano tali e tanti da meritare uno sforzo comune per individuare i punti (e sono tanti) su cui è possibile trovare una intesa reale: pensiamo ai mali della giustizia, che non sono certo quelli degli interessi penali di Berlusconi.
Il presupposto indispensabile è quello di non avere, come dirigenti di partito, personaggi che ritengono inutile un confronto costruttivo.
Un cordiale saluto.

Paolo Mazzuchelli - Gallarate

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.