Ricerca

» Invia una lettera

Perché il sindacato si divide?

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle
Caricando...Caricando...

16 novembre 2008

Caro direttore, dopo lo sfoga di Mariuccio Bianchi sulle vicende sindacali, accetti anche il mio.
Sarà perché ho militato nella CISL nei cosiddetti migliori anni della mia vita (fino ad assumere la carica di Segretario provinciale del sindacato scuola) sarà perché, nonostante le turbolenze di quegli anni alitava la speranza dell’unità sindacale, che sembrava lì lì per essere colta, ma proprio questa spaccatura non riesco a mandarla giù. Soprattutto in un momento in cui i lavoratori e i pensionati hanno bisogno di una forte tutela per la salvaguardia dei propri diritti oltre, beninteso alla difesa del loro potere d’acquisto. Questa spaccatura contrasta anche con la volontà dei militanti di base. Lo si può facilmente constatare assistendo alle riunioni nelle varie zone: gli interventi dei partecipanti sono tutti tesi a raccomandare l’unità.
Non capisco, anzi mi indigno, vedendo la sordità dei vertici rispetto a quello che, ai miei tempi, si chiamavano “istanze della base” .
Ma, forse, essendo un militante pensionato, il mio disappunto e la mia indignazione non valgono più nulla. Eppure, nella CISL noi pensionati siamo oltre il 50%…
Grazie per l’ospitalità, e cordiali saluti.

Angelo Eberli

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.