Ricerca

» Invia una lettera

Perché Lula si è arrabiato

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle
Loading...

29 gennaio 2009

Egr. direttore,
secondo me Cesare Battisti non è stato estradato dal Brasile solo perché il Presidente Carioca si è offeso ed arrabbiato per l’atteggiamento del Governo Italiano. Ha perfettamente ragione. Deve aver fatto un paragone con la vicenda della Baraldini, e il suo amor proprio ne è uscito malconcio, esattamente come quello di Sarkozy nel caso Petrella.
La differenza di stile fra la trattativa con gli USA per la Baraldini è stata abissale. Quelle per Petrella e Battisti sono state trattate come normali richieste di estradizione, mentre l’altra ha avuto tutto un altro stile. Con gli USA non solo il nostro governo si era impegnato in massa nelle trattative, non solo ha pagato le multe della terrorista, ma ha dato garanzie di ogni tipo per riportarla trionfalmente a casa con un Falcon della Presidenza del Consiglio (costo del viaggio: £ 350.000.000), ha organizzato un’accoglienza con dispiego di media, ministri e auto blu per il trasporto della detenuta e dei parenti…Insomma ha dato all’evento la giusta dimensione, in modo che i pubblici ringraziamenti agli Amerikani avessero poi un’adeguata risonanza.
Adesso invece che cosa credeva il nostro Ministero della Giustizia?
Credeva veramente di poter chiedere l’estradizione di due terroristi come se fossero normali assassini?
Credeva di poter seguire le regole e basta, dopo il brillante precedente del Governo Dalema?
Credeva veramente che il presidente Lula in nome del Brasile, e madame Carla per la Francia, non si sarebbero sentiti poco considerati e che non si arrabbiassero al punto da mettere i bastoni nelle ruote della procedura?
In conclusione il nostro Governo deve imparare a far politica.

Con i miei migliori saluti

Alberto Gelosia

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.