Ricerca

» Invia una lettera

Perchè si tace sulla Ru486

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle
Caricando...Caricando...

27 gennaio 2009

Gentile direttore,
in questi giorni si fa un gran parlare (giustamente) di violenza sulle donne. Passa invece sotto silenzio un altro tipo di violenza sulle donne: la propaganda per l’introduzione in Italia della pillola abortiva RU486 tace volutamente i diversi casi di decesso di donne a seguito dell’assunzione di tale pillola, che espone a gravissimi rischi di infezioni anche perchè la procedura viene completata dalla donna a casa propria, senza alcun controllo medico, in aperta violazione tra l’altro della legge 194. In nome dell’ideologia si espongono le donne inconsapevoli a dei rischi gravissimi, oltre allo shock di dover controllare da sole, in bagno, di avere effettivamente espulso il feto (terribile!). Plaudo quindi al card. Bagnasco che ieri ha denunciato la cosa, come del resto da tempo sta già facendo “Avvenire”, documentando con precisione i pericoli della RU486.

Franco Boni

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.