Ricerca

» Invia una lettera

Perplessità

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle
Caricando...Caricando...

29 giugno 2011

Egregio direttore ,
 
ho letto e rimango perplesso.
 
LA NOTIZIA:
(ANSA) – ROMA – I padri devono continuare a versare l’assegno di mantenimento per
i figli maggiorenni, che convivono con la moglie separata o divorziata, anche nel
caso in abbiano trovato un lavoro con regolare contratto a tempo indeterminato. A
sancire il permanere dell’obbligo di versare l’assegno alla ex moglie, basta la
circostanza che l’occupazione non sia adeguata rispetto alle aspirazioni dei
figli. Lo sottolinea la Cassazione che ha respinto il ricorso di un artigiano in
pensione di Perugia.
 
LA DOMANDA:
Ma non è che con queste decisioni si favoriscono persone che non ne hanno bisogno
e invece si scoraggiano i giovani a sposarsi e fare figli per non rischiare
ingiuste condanne che gli rovineranno la vita ?
A.G.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.