Ricerca

» Invia una lettera

Precisazione sul processo alla guardia nazionale padana

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle
Caricando...Caricando...

6 aprile 2011

Egregio Direttore.

Il lettore DC riferendosi probabilmente al processo contro la guardia nazionale padana scrive questo,e lo cito testualmente ” Se lo ricorda Lei, quando la Lega creò le "camice verdi"? Io ho il piacere di conoscere alcuni ragazzi iscritti che si sono ritrovati sotto indagine e sotto processo per alcuni anni per poi essere tutti prosciolti non sussistendo alcun reato” In realtà i capi di imputazione formulati dal Giudice Guido Papalia,e precisamente attentato alla Costituzione, attentato all’unità e all’integrità dello Stato, costituzione di una struttura paramilitare fuorilegge,non hanno portato a nessuna assoluzione.
I primi due reati ipotizzati furono depenalizzati già nel 2005 durante il secondo Governo Berlusconi. Per l’ultimo reato ha provveduto il Dl 15.3.2010 n. 66 pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale l’8 maggio col titolo “Codice dell’Ordinamento Militare”. Il decreto comprende la bellezza di 1085 norme e, fra queste, la numero 297, che abolisce il “Dl 14.2.1948 n. 43”: quello che puniva col carcere da 1 a 10 anni “chiunque promuove, costituisce, organizza o dirige associazioni di carattere militare, le quali perseguono, anche indirettamente, scopi politici” e si organizzano per compiere “azioni di violenza o minaccia”. Le accuse risalgono al 1996.
Il reato non sussiste perchè sono state emanate leggi per cancellarlo. Non esiste nessun proscioglimento,ne alcuna assoluzione. Questa precisazione per opportuna chiarezza,visto che è fin troppo facile fare informazione non corretta.

Cordiali saluti

Mauro Icardi

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.