Ricerca

» Invia una lettera

Prendiamo lezioni dai giapponesi

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle
Caricando...Caricando...

7 aprile 2009

Gentile signor direttore,
ho seguito col cuore in gola la vicenda che ha messo in ginocchio l’Abruzzo.
Per ricostruire le case sarebbe bene prendere lezioni dai giapponesi, che vivono in un ambiente da sempre soggetto a questi pericoli?
Questo è un modo per incentivare la ricostruzione edilizia proposta nei giorni scorsi?
Quanto ci costerà?
Il governo ha già rifiutato gli aiuti propostici dagli altri Paesi, forse ci intende specularecompromettendo subito la concorrenza?

…ci sono decine di vittime perché persone competenti danno l’allarme ma gente scettica non vuole allarmismo…

Indizi di pericolo c’erano.
A L’Aquila è successa una tragedia annunciata…

L’esperto denunciato per il suo allarme
http://www.corriere.it/cronache/09_aprile_06/previsioni_terremoto_giuliani_aac2c71e-2273-11de-9ce1-00144f02aabc.shtml
Il capo della Protezione civile, Guido Bertolaso, inviperito martedì 31 marzo si era scagliato contro … Tra gli «imbecilli» c’era Giampaolo Giuliani, ricercatore… da più di un mese, aveva lanciato l’allarme: la
regione sarà colpita domenica 29 marzo da un terremoto «disastroso». … Giuliani è stato denunciato per procurato allarme.

Di fronte alla potenza della natura è meglio fermarsi a contemplare le vittime e ricostruire lì quello che non c’è più?
Non sarebbe il caso di ragionare che dopo gli avvertimenti sarebbe stato meglio ascoltare ricercatori competenti come Giampaolo Giuliani che 3 giorni prima avvisano del disastro?
Invece il capo della protezione civile Bertolaso prima non gli dà retta e poi lo querela.
Però il dramma è successo, e i morti sono reali.
Anche tra Scilla e Cariddi un sisma potrebbe fare vittime

E’ ovvio che queste persone in difficoltà vadano aiutate.

Non in tutti i luoghi i terremoti vengono preceduti da avvisi premonitori, ma a L’Aquila un segnale premonitore c’era: la dispersione di radon molto superiore alla media.
Giuliani, che si è dimostrato COMPETENTE e la aveva notata, AVEVA DATO L’ALLARME un mese prima al capo della Protezione Civile Bertolaso, ma almeno 179 morti si contano lo stesso.
Purtroppo queste sono emergenze quasi imprevedibili, un terremoto era giudicato quasi impossibile, un’evacuazione generale era poco giustifiicabile, è stata una tragedia annunciata da indizi non sempre
affidabili.
Bisognerà ricostruire tenendo conto di questi rischi.Le costruzioni antisismiche in cemento armato sono poco efficaci, se i terremoti distruggono case e strade e fogne e collegamenti elettrici e telefonici e così via, meglio sarebbe costruzioni in legno… ma saranno i costruttori a decidere.

Una preghiera per le vittime.

Carlo Cattorini

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.