Ricerca

» Invia una lettera

“Presidente Galli, la mia casa a disposizione dell’emergenza profughi”

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle
Caricando...Caricando...

2 aprile 2011

Egregio presidente Galli,
La Lega fa campagna elettorale rivendicando radici cristiane e invece gira le spalle a chi ha bisogno.
II PD sui manifesti scrive laicità e la cristianità la pratica ogni giorno, senza gridare e rimboccandosi le maniche.
Il buonismo non so cosa sia: pretendo dallo straniero che contribuisca al nostro paese e rispetti leggi ed istituzioni.
E posso farlo io; non chi evade le tasse, deride ed evita la giustizia.
I flussi migratori sono un fenomeno complesso ed un politico che non si renda conto della loro inevitabilità pecca, perlomeno, di miopia storico-economico-sociale.
Certo per governare fenomeni complessi, non bastano gli slogan, occorre la capacità di progettare soluzioni complesse.
Mi rendo conto di chiedere troppo a Lei a al Suo partito.

Perciò, Presidente Galli, se per Lei questa è l’unica soluzione, io accetto. Le metto a disposizione la mia casa, mi inserisca nella banca dati delle persone perbene disponibili a far fronte all’emergenza profughi.

La miseria non è mai stata né una colpa, né una scelta.
Rimango a sua disposizione

Rossella Dimaggio

Rossella Dimaggio

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.