Ricerca

» Invia una lettera

Prevenire le stragi sulle strade o fare cassa?

etilometro alcoltest controlli alcol
1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle
Loading...

10 ottobre 2017

Gentile Direttore,
volevo raccontare un episodio a cui ho assistito la notte di venerdì a Varese.
Ero in locale famoso di Varese, all’ora di chiusura intorno alle 2.30 mi sono imbattuta in un posto di blocco delle forze dell’ordine; erano “appostati” nell’unica strada che portava all’ uscita, tutte le auto dovevano per forza passare da loro.
Poco tempo fa la Regione Lombardia aveva avviato l’operazione SMART per PREVENIRE le stragi sulle strade; al principio ho pensato fosse un ottima idea .. ma dopo ieri sera mi devo ricredere!
Premetto che io ero sobria, ma ho assistito a una “strage di patenti”.
Insieme ad amici mi sono recata A PIEDI dagli agenti, e ho domandato di poter effettuare l’alcoltest, la loro risposta è stata “non siamo qui a giocare, fatevi dare l’alcoltest dal locale”, quell’alcoltest usa e getta che ha valore legale pari a zero e che non è affidabile (sperimentato su me stessa anni fa dopo 5 cocktail mi diceva che ero sobria).
Informati gli agenti che gli alcoltest usa e getta non sono attendibili, ho riformulato la domanda di poter effettuare l’alcoltest a un gruppo di 5 persone per sapere chi era in grado di guidare; la loro risposta è sempre stata “non siamo qui per giocare”.

Ora la domanda è una: nell’operazione SMART della Regione Lombardia, la parola PREVENZIONE Cosa significa? ritirare patenti e basta? fare cassa? Ieri sera ero io che volevo prevenire le stragi, mettendo alla guida chi effettivamente potesse farlo, e che scarrozzasse a casa gli amici brilli.
Le forze dell’ordine voleva solo ritirare patenti, sequestrare auto, fare cassa.
Sono rimasta seduta sul marciapiede in strada, insieme a persone che non volevano rischiare, aspettando che il posto di blocco terminasse. In 2 ore hanno sequestrato 5 auto. La cosa ridicola è stata invece vedere auto uscire dalla strada parallela IN CONTROMANO, tagliare gli Stop e la rotonda, rischiando di causare incidenti (manovra da incoscienti), sotto gli occhi degli agenti, che non si sono preoccupati minimamenti dell’accaduto e hanno continuato a verbalizzare i poveri sfortunati.

Non voglio giustificare le persone che passano le serate a bere e poi si mettono alla guida, con le reazioni di Un bradipo, ma non potete dirmi che con una birra, o un bicchiere di vino a tavola sono fuori limite! A questo punto bisognerebbe ritornare negli anni 20 durante il proibizionismo, bandire l’alcol, e far fallire
le fabbriche.
Regione Lombardia, è PREVENZIONE.. NON GUADAGNO!
LaraK

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da bobbi

    a seguire il ragionamento di LaraK, non si va da nessuna parte. Un commento spiccio ed economicamente errato nel finale dello sfogo della ragazza, le sue affermazioni precedenti, la dicono tutta circa i principi con alcuni giovani affrontano questo vitale tema. Leggendo la dinamica del racconto e considerandolo come veritiero, pare proprio che l’unico suo interesse fosse di “provare” l’alcool test gratis. E poi, la critica gratuita e facile alle forze dell’Ordine. Banale e scontata.
    bobbi