Ricerca

» Invia una lettera

Puntualizzazioni sulla sinistra

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle
Loading...

4 aprile 2011

Egregio sig. Direttore,
mi ero ripromesso di non rispondere a sig. S.G., ma come fare a non rispondere a una così bella lettera, sembra tratta dal programma della sinistra.
La presa di posizione del sindaco di Torino fa parte del classico repertorio di sinistra, lanciare il sasso e nascondere la mano. Gli accogliamo noi! Poi si è accorto della castroneria e ha corretto il tiro, lo stesso dicasi per la regione Toscana (danneggiano il turismo).
Vede che avevo ragione io?
Mi fa piacere che lei sia un liceale, faccia “tesoro” delle mie parole, non ho alcuna pretesa di farLe cambiare idea ora, ma un domani, quando dovrà confrontarsi con il mondo del lavoro, si accorgerà di quanta IPOCRISIA è fatta la Sua parte politica.
Vuole degli esempi:
Chi ha “regalato” l’ Alfa Romeo, orgoglio della nostra regione? Hanno usato lo spauracchio della chiusura se fosse stata acquistata da una casa straniera. Vada a vedere cosa è rimasto dello stablimento di Arese.
Chi ha “regalato” Telecom a onesti industriali che ne “hanno saputo valorizzare le potenzialità”, vada a vedere con che metodo è stata, (legalmente) acquistata.
Chi ha depenalizzato il reato di “abuso d’ufficio” tanto caro a chiunque voglia agevolare gli amici o se stessi.
Chi era interessato alla scalata di una banca, sono passati solo pochi anni dovrebbe ricordarselo.
Chi ha ridotto Napoli e buona parte della Campania in questo stato, Le rammento che il problema rifiuti nasce da una quasi totale assenza di raccolta differenziata, ci vogliono anni ad attuarla. Echi li ha governati negli ultimi 15 anni?
La riforma costituzionale del 2001, me la ricordo bene. Mi ricordo anche il commento delle regioni: “piuttosto che niente, meglio piuttosto!”, ma non fu concordata ne con l’opposizione ne con gli enti locali (regioni e comuni), è stata fatta di corsa per finire la legislatura e poter dire l’abbiamo fatta. Pensi, che si sono dimenticati di menzionare il vincolo di unità d’Italia. Curioso vero, non lo sapeva? Comunque, noi della Lega, non abbiamo detto ai nostri sostenitori votate contro! Non siamo mica IPOCRITI, noi!

Puntualizzato queste cose, vorrei portare alla Sua attenzione un fatto sentito qualche tempo fa, che mi ha incuriosito, l’ho voluto verificare e purtroppo è risultato vero.
E’ un fatto che inquadra bene il problema giustizia.
Da quando Mr. B. è in politica, le sue aziende sono state perquisite e controllate (fiscalmente) più di 790 volte, i suoi avvocati gridarono allo scandalo. Io non ho trovato scandalosa la cosa.
Ma sa, cosa è veramente scandaloso? In quegli anni sono scoppiati i casi CIRIO e PARMALAT, entrambi erano oggetto di richieste di verifiche da parte delle associazioni consumatori e di altri.
In quei due casi la magistratura che Lei definisce sopra le parti, quanti controlli avrà fatto a queste aziende se a Mediaset ne ha fatte più di 790?
I fatti, vedi crack delle due aziende citate con conseguente danno per MILIONI di investitori, dimostrano che i controlli sono stati pochini o superficiali o……… si informi e poi tragga Lei le conclusioni.
Queste aziende che hanno FRODATO milioni di investitori, hanno agito alla luce del sole, mi chiedo, e dovrebbe farlo anche Lei, perché non hanno subito lo stesso trattamento di Mediaset? Forse perché i loro presidenti non sono entrati in politica contro la sinistra? Saranno due coincidenze, ma sono fatti oggettivi e storici.

Tutto questo per dire cosa, oggi l’interlocutore che avete è lui, è stato eletto democraticamente e siamo in un paese democratico.
Questo stato non può permettersi il lusso che la sinistra italiana abbia un interlocutore di suo gradimento per poter fare le riforme, anche perché, negli anni che ha governato, con Prodi 1 e 2, D’Alema 1 e 2, ecc. ecc. non mi sembra che abbiano fatto qualche cosa.
Avevano i numeri per fare la legge sul conflitto d’interessi. Lei, si è chiesto perché non l’hanno fatta? Non l’hanno fatta perché avrebbe colpito anche loro!
Io, non Le do dello sgherro o del delinquente (razzista e xenofobo fanno parte di quest’ultima categoria), non pretendo neanche di farLe cambiare idea, Lei, per cortesia o per rispetto per quella che chiama DEMOCRAZIA, dovrebbe fare lo stesso con me e con chi condivide la mia idea politica.
Vuole una dimostrazione che non siamo razzisti e xenofobi?

Ha mai visto o sentito parlare di una condanna a rappresentanti o militanti della Lega per questi due reati?
Glielo dico io NO!
Io invece ho visto la sua parte politica prendere le difese o comunque giustificare gli atti anche violenti dei centri sociali, Le sembra una cosa DEMOCRATICA?

Ringraziandola per lo spazio concesso, porgo cordiali saluti

D.C.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.