Ricerca

» Invia una lettera

Quando i Santi raccontano balle

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle
Caricando...Caricando...

24 giugno 2011

Egr. direttore,

Napoli è una città molto religiosa che crede nei Santi e nei miracoli. Prova di questo sentimento sia il fatto che San Gennaro, il suo Patrono, il suo miracoletto annuale lo fa. In questi anni però, i Napoletani hanno chiesto al Santo un miracolo un po’ più impegnativo: far sparire la spazzatura dalle loro strade. Il Santo ha ritenuto il miracolo troppo faticoso ed ha consigliato di rivolgersi ad un santo del Nord, senza dubbio più allenato alle grandi fatiche.

I Napoletani allora, con in testa le Autorità cittadine, provinciali e regionali, hanno deciso di rivolgersi a San Silvio da Arcore, ora venerato a Roma.

San Silvio ha guardato giù e fatto due mezzi miracoli: la mondezza è quasi sparita dalle strade due volte. Il guaio è che San Raffaele ( Cutolo ) ed altri Santi napoletani si sono offesi per non essere stai interpellati ed hanno fatto un contromiracolo: la spazzatura è ricomparsa in città come e più di prima. I Napoletani erano veramente disperati, quando un nuovo Santo, San Luigi ( de Magistris ), propose loro di fare il miracolo intiero in cinque giorni. I cittadini, entusiasti e confidando nel fatto che i Santi non mentano, lo premiarono facendolo Sindaco ( un patrono ce lo avevano già e porta male cambiarlo ).

Passarono 5 giorni, ne passarono 10, 20, 25 e le montagne di spazzatura crescevano continuamente. I Napoletani disperati incominciarono a rendersi conto che anche i Santi qualche volta raccontano balle. Così decisero, con la coda fra le gambe, di tornare a rivolgersi a San Silvio. Questa volta alla loro guida nell’accendere candele e recitare preghiere, non c’erano solo le Autorità locali, ma persino il Presidente della Repubblica.

San Silvio, però, questa volta ha preso tempo con la scusa di non voler mettere le mani in una faccenda in cui sono già impegnati altri Santi Concorrenti. In realtà si è offeso perché è stato premiato chi ha fatto una promessa che sapeva di non essere capace di mantenere, e non lui, che, almeno, due mezzi miracoli li aveva fatti veramente.

Con i miei migliori saluti.

Alberto Gelosia

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.