Ricerca

» Invia una lettera

Quanta confusione in quei cartelli stradali

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle
Loading...

20 settembre 2006

Egregio Direttore,
le norme che regolano e disciplinano la circolazione stradale sono, a mio parere, basilari per un normale vivere civile. Il Codice della Strada deve essere rispettato in tutte le sue parti anche le più fastidiose, se si impara a rispettare il Codice della Strada, si rispetta sia la nostra incolumità che quella altrui. Ma il rispetto delle norme che regolano il nostro viaggiare quotidiano non deve essere a senso unico, l’osservanza di tali norme deve essere da parte di tutti, sia degli utenti della strada, sia dei tutori dell’ordine che debbono applicare le norme e sia, nel caso che andrò a descrivere, dei proprietari della strada che debbono predisporre tutto quanto necessario a far si che le norme siano osservate e rispettate. Comuni, Provincie, ANAS, ecc. devono far si che tutto funzioni al meglio. E invece, a volte, il lassismo e l’incuria sono all’ordine del giorno. Io non ho la pretesa che il Sindaco Fontana si interessi dei cartelli della segnaletica stradale, ma che sia un compito del suo Assessore alla partita, che sia un compito del Comandante la Polizia Locale, questo si. Viale Valganna è una delle “porte” principali per l’entrata in Varese, percorrendo tale strada, in direzione Varese, ad un certo punto, si trova sulla sinistra il cartello marrone sbarrato di rosso con la scritta Induno Olona, a significare il termine del territorio di tale Comune. Poco più avanti, sulla destra trovasi il cartello, sempre marrone, ad indicare l’inizio del territorio di Varese. Ma non c’è in nessuna posizione, ne a destra ne a sinistra, il cartello bianco ad indicare l’inizio del centro abitato di Varese e conseguentemente che si è tenuti a rispettare il limite dei 50 km/ora, che non si può strombazzare, non si deve usare gli abbaglianti. In parole povere, se una pattuglia rilevasse delle infrazioni alla velocità poco più avanti nella zona delle concessionarie auto, l’infrazione sarebbe ampiamente contestabile in quanto nessuna segnalazione esiste ad indicare l’inizio del centro abitato di Varese. Un po’ più di attenzione e diligenza da parte di chi è preposto alla viabilità, non guasterebbe. Ultima cosa, la mancanza del cartello non è un fatto casuale, sono un paio di mesi che me ne sono accorto.

Enzo Giampaolo Zuin

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.