Ricerca

» Invia una lettera

Quel sano desiderio d’amore….

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle
Loading...

17 gennaio 2009

Caro direttore,
vorrei condividere qualche riflessione di inizio weekend, dopo che ieri sera ho partecipato, per la prima volta, a onor del vero, in trentatre anni di vita, al falo’ di San Antonio, che mai avrei immaginato potesse offrirmi tanta emozione e sana gioia.
Devo ammettere, non senza un po’ di imbarazzo, che quello che mi ha attirato e mi ha spinto ad andare era la tradizione secondo cui nel falo’ si possono gettare biglietti contenenti desideri, sogni, che ognuno di noi coltiva: in particolar modo, così mi avevano raccontato, le giovani vanno per chiedere che attraverso questo rito si realizzi il loro desiderio di trovare un fidanzato…
beh, io mi sentivo rappresentante di quest’ultima categoria, ma la cosa più stupefacente, è che in mia compagnia c’erano veramente un’infinità di donne, giovani, meno giovani, ragazze, fuori o dentro, tutte galvanizzate attorno a questo fuoco sacro, a cui teneramente affidare le proprie speranze di un amore corrisposto e felice….
Alcuni, i soliti cinici incalliti senza speranza, potranno pensare: sarà la forza della disperazione, o il gelo che ti fa esaltare per scongiurare un congelamento facciale, io invece ho trovato davvero meraviglioso e direi anche poetico che, in un’epoca come la nostra, in cui sembra che ogni emozione venga soffocata dall’abuso di una tecnologia che ci fa esprimere con messaggi freddi e stereotipati, ci siano tante persone che abbiano ancora la voglia di prendere una penna, scrivere un desiderio su un pezzo di carta e poi di fare code, bagni di folla, e patire un gran freddo, per gettare quel pezzetto di carta carico di vita e di speranza, scegliendo di vivere un rito che sa veramente di ancestrale e di magico…
…per affidarsi a chi sta veramente sopra di noi …
Evviva la magia del falò di Sant’Antonio!

Simona '75

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.