Ricerca

» Invia una lettera

Quel “socialismo reale” è fallito

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle
Loading...

20 ottobre 2007

Al Sig. Corni che così si esprime: ”Se nella sinistra italiana, e nel nuovo PD, ci fossero dirigenti come il dottor Eros Barone il lungo esilio dei socialisti in Forza Italia potrebbe – chissà – interrompersi per tornare nell’alveo della loro storia cominciata a Genova.”; vorrei ricordare che se permette, almeno per quanto riguarda il PD, i dirigenti ce li scegliamo NOI, magari tramite primarie, come nel grande esempio di Domenica scorsa.
Dubito d’altronde assai che Barone, che anch’io chiamerò Dottore malgrado mi abbia onorato, (ma ero in buona compagnia), del titolo di “imbecille proletaria” (Varesenews-Lettere al Direttore 15 Ottobre), dubito assai dicevo che lo stesso che si definisce comunista e marxista, si troverebbe a suo agio nel ruolo di DEMOCRATICO.
Perché Sig. Corni forse le sarà sfuggito che nella medesima mail Barone, oltre a scagliarsi contro (“L’opportunismo politico-sindacale, malattia senile del proletariato”) sembra rivendicare ai partiti, citando Lenin , il ruolo di organizzazione “composta da rivoluzionari di professione, da individui educati e messi in guardia, da un lato, contro le semplificazioni dell’estremismo e del settarismo e, dall’altro, contro le mistificazioni del riformismo borghese e del ‘buonismo’ interclassista.”.
Senza contare che successivamente nella mail titolata “La questione Craxi”,
(18 ottobre,medesima rubrica) , Barone ci spiega che le categorie di “destra e “sinistra” sono solo le due facce della stessa medaglia cioè, “il partito unico” a sostegno del sistema del “capitalismo liberista nelle attuali società borghesi”.
A questo punto il dubbio che mi sorge è che il Dott. Barone guardi ancora con favore come modello di economia a quel “socialismo reale”, che è fallito dappertutto, riuscendo a disintegrare perfino l’ex Unione Sovietica!!
Cordiali saluti

Adriana Scanferla-Gallarate

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.