Ricerca

» Invia una lettera

Quella bestia nera che è l’IMU

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle
Loading...

17 maggio 2013

Gent.mo direttore,
continuo a non capire perchè l’IMU è diventata la cartina di tornasole per la tenuta o meno del governo, e perchè il centrodestra stia combattendo così a fondo per eliminarla, e perchè sembra che l’IMU sia stata la causa della caduta definitiva nel baratro di tante famiglie. Non capisco perchè si affannino a dire che senza l’IMU le famiglie italiane avranno una boccata d’ossigeno. L’importo medio dell’IMU 2012 sulle prime case è stato di 225€, e considerando quanto ho pagato io (senza detrazioni figli) per un appartamento di 90mq ritengo che la maggior parte degli italiani (che non vive in una villa e ha un tenore di vita medio-basso) abbia pagato ben meno di 100€. Comunque, considerando il caso peggiore si tratta di meno di 20€ al mese. E’ vero che di questi tempi 20€ sono soldi, tuttavia penso che gli aumenti dei carburanti, delle tasse rifiuti, dei servizi, e della pressione fiscale in genere pesino sui bilanci delle famiglie molto più di quei 20€ al mese, considerando le parallele inefficienze nei servizi dovute ai tagli. Inoltre è stata bollata dalla politica come l’ennesima "nuova" tassa vessatoria, dimenticandosi che l’ICI era stata pagata negli ultimi vent’anni prima che la abolisse Berlusconi, quindi l’IMU non è proprio nuova come concetto di imposta; eppure sembra che la considerino come la tassa sull’aria.
Ergo, parte della risposta al mio pensiero potrebbe essere questa: i politici hanno tre, quattro, dieci case per cui per loro l’IMU ha un importo notevole, ma non essendo calati nella realtà non riescono a immedesimarsi nella famiglia media. Credo che qualcosa di vero in questo ci sia, ma è una risposta che non mi soddisfa pienamente e che comunque non è completa. Qualcuno mi aiuta?

MC

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.