Ricerca

» Invia una lettera

Quelli dell’Inquisizione. A volte ritornano, anche a Cassano M.

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle
Loading...

8 aprile 2011

Caro direttore,
faccia tosta e spada sguainata, hanno ricostituito l’altra sera in consiglio comunale a Cassano Magnago una falange dell’Inquisizione, dichiarandosi difensori ultrà del Cristianesimo.
Il loro pedigree non è dei più lineari e coerenti, alcuni rappresentano il partito del bunga bunga, altri la fede e i riti pagani del dio Po, ma si sono dati ispirata delega per menar fendenti contro tutti gli infedeli, i fratelli d’Italia di Mameli, gli insegnanti che rispettano la libertà religiosa degli alunni,
la “sacrilega” che ha osato proporre di dedicare al trombettiere dei Mille la palazzina comunale che dal 1891 conserva sul suo frontespizio una bella effigie del garibaldino cassanese, bassorilievo in bronzo su lapide di marmo.
Tale edificio non ha nome e per identificarlo si è costretti a ricorrere, anche scegliendo quel che aggrada, ad una sequela infinita di ex, corrispondenti alle varie funzioni svolte lungo i secoli, chiesa, municipio, negozio, magazzino, deposito, ufficio postale, sede di partiti.
L’idea di intitolare la palazzina a Daniele Carabelli non solo onorerebbe ancor più la memoria di uno dei protagonisti dell’impresa principe nella costruzione risorgimentale dell’unità d’Italia ma consoliderebbe il ruolo efficace e di significativa partecipazione che essa è venuta assumendo in quest’ultimo periodo, luogo di iniziative e promozione culturale, cui sta contribuendo anche il Comitato “CassanoMagnagoItalia” del 150°.
Cordiali saluti.

Maria Pellegatta

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.