Ricerca

» Invia una lettera

Renzi e la Prima Repubblica

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle
Loading...

5 dicembre 2013

Cara varesenews,
è tempo di fermento nei partiti, il decaduto e condannato Berlusconi ha partorito la sua novità politica Forza Italia ed in casa PD il favoritissimo alle primarie si è dato alle facili promesse.

-"Appena eletto segretario abolirò il Senato",  peccato che il PD abbia soltanto 108 senatori, altrimenti Letta non si troverebbe li ma ci sarebbe il rivale dello scorso anno.
-"Rottamerò tutto l’apparato di partito", tranne Fassino, Veltroni,  Bassolino, De Luca, Franceschini e tutti coloro che lo sostengono.
-"Rottamerò le correnti", peccato che sino a quattro mesi fa chimava "valore aggiunto" la pluralità di idee in quello che solo oggi chiama "suo partito".
-"Aumenterò i posti di lavoro nel settore turistico", non so quali posti di lavoro possa creare un segretario di partito, ma di promesse di questo genere gli italiani sono ormai abituati.

-"Faremo la legge elettorale come quella dei comuni". Questa è la vera chicca, peccato che la consulta abbia rotto le uova nel paniere al Sindaco di Firenze ed abbia bocciato il porcellum perché è incostituzionale l’utilizzo del premio di maggioranza. Il buon Matteo si è inferocito bollandolo come "ritorno alla prima Repubblica". Il sistema elettorale dei comuni prevede un elevatissimo premio di maggioranza che, in caso di molte liste,  permette di dare i due terzi dei Consiglieri a chi magari arriva primo con il 20%. In pratica la proposta del sindaco elettorale sarebbe incostituzionale. Ecco il perché di tanto livore nei confronti di coloro che, a loro insaputa, hanno scoperchiato l’insensatezza dell’ennesima promessa.

Saluti.

Pinuccio D.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.